Articoli con tag Sisal

sisalit

Il nuovo Sisal.it

0

Sisal ha rinnovato Sisal.it con un nuovo portale in grado di rappresentare in maniera molto più lineare l’ampia offerta di gioco del gruppo.

 

I contenuti sono rimasti sostanzialmente invariati ma la prima impressione che si ha guardando il nuovo Sisal.it è di estrema chiarezza. Il menu di navigazione consente l’accesso immediato ai contenuti di interesse e la sezione Lotterie è sempre in primo piano.

Inoltre la sezione scommesse sembra fortemente migliorata con tante novità che saranno gradite agli scommettitori più esperti.

L’impressione finale è dunque di un ottimo lavoro ed è interessante anche rilevare che il nuovo portale è basato usa come CMS Liferay e questo è forse la ragione della maggior velocità del nuovo Sisal.it. 

1 24 11

L’importanza dei social media nel gambling

0

È innegabile come internet abbia assunto un ruolo sempre più di rilievo nella vita delle persone: la ricerca di informazioni, di svago o la necessità di comunicare a distanza hanno fatto (e faranno) sempre più un frequente uso della rete come canale principale a cui attingere. La sua rapida e capillare espansione è indubbiamente dovuta allo sviluppo concomitante delle tecnologie ad essa connesse, tecnologie che hanno portato alla nascita e diffusione, soprattutto negli ultimi anni, dei social media, un fenomeno anch’essi che sta sempre più acquistando influenza sulla società. Se difatti fino a non molto tempo fa l’utilizzo della rete avveniva in maniera passiva, ovvero raccogliendo le informazioni veicolate dal web messe a disposizione dai propri autori (una comunicazione one to many or few to many), ora ci troviamo di fronte ad una visione del web interattiva, dove l’utente stesso genera contenuti, li mette online, li condivide e li diffonde (many to many).

Lo sviluppo dei social media ha quindi portato, si potrebbe dire, ad un legame molto più stretto tra vita online e offline di quanto non era che pochi anni fa. Non solo difatti ora la rete permette di ampliare le interazioni tra gruppi in modalità prima non disponibili, ma eventi nati sul web stanno sempre più manifestando dirette ripercussioni nella vita reale, basti pensare al numero di arresti crescente dovuti a conversazioni o materiale veicolato sui social network.

Volendo contestualizzare questo fenomeno nel gambling, è importante dare qualche numero come indicatore di massima da cui partire. Osserviamo ad esempio il tempo speso effettivamente nelle community e nel gioco online, riassunto da una recente ricerca nella tabella seguente:

Tempo mensile speso per categoria, totale e per utente

Fonte: UKOM/Neilsen home and work panel, 2012

Più del 24% del totale della popolazione che fa uso di internet fa anche uso di giochi in maniera costante (PopCap Games, 2010), ed ogni individuo mediamente spende, al mese, oltre 4 ore su un gioco online.

Il social gaming coinvolge, ogni mese, circa il 12% dell’intera popolazione mondiale e, di questa ben l’83% partecipa al gioco attraverso Facebook. A questo punto è interessante osservare il fenomeno per fasce d’età: la tabella seguente ci mostra infatti la particolare concentrazione di giocatori nel range che va dai 30 ai 60 anni:

Età dei Social Gamers

Fonte: Digital Boom/PopCap, 2011

Il social gaming quindi è un fenomeno che coinvolge un’ampissima fascia della popolazione internet. Inoltre, di questi ben 50 milioni utilizzano giochi d’azzardo online e, assieme, cubano 1,7 miliardi di dollari l’anno (Morgan Stanley, 2012).

L’analisi è quindi sicuramente ampia, e pertanto ci concentreremo in questo articolo nell’osservare il fenomeno sui principali social network (per numero di utenti): Facebook (che allo stato attuale dovrebbe aver superato l’1,1 miliardi di utenti), e Twitter (oltre i 500 milioni).

Le tabelle successive vogliono approfondire come i diversi concessionari presenti in Italia siano presenti su questi due siti, vista l’indubbia importanza che hanno assunto. L’analisi ha preso in considerazione la numerosità dei follower, la frequenza dei post da parte del gestore della pagina, il grado di coinvolgimento osservato (su Facebook) da parte degli utenti, e l’eventuale frequenza di iniziative di tipo promozionale da parte dei gestori, veicolate tramite questo canale:

Presenza e proattività dei concessionari osservati, su Facebook e Twitter

Fonte: Giocaigiochi.it, novembre 2013

Come è possibile osservare, Paddy Power, Bwin e Pokerstars sono i principali concessionari attivi per numero di utenti, grado di partecipazione e attività su Facebook, e altresì mantengono la stessa posizione anche su twitter, sebbene quest’ultimo venga usato unicamente per segnalare partite e/o eventi sportivi a cui i follower potrebbero partecipare, e nient’altro. E’ inoltre interessante notare come sia Paddy Power che Pokerstars abbiano anche una pagina dedicata agli utenti italiani, ad ulteriore conferma della proattività dimostrata verso i canali social. L’unico concessionario che si è scostato dall’utilizzo “classico” di twitter è risultato Betpro, con un focus sulla risoluzione dei problemi dei propri utenti (un utilizzo simile ad un helpdesk). Casinoplanet, Bestingame e Betflag sono invece assenti su uno dei due canali, mentre Sisal, Winga, Betpro, Betpoint e nuovamente Casinoplanet mostrano uno scarso utilizzo dei canali presidiati, affiancato da pochissime iniziative promozionali e risultante pertanto in uno scarso interesse da parte degli utenti.

Queste osservazioni ci portano a dedurre come un maggior grado di coinvolgimento degli utenti sia fortemente legato a quanto il concessionario curi la propria pagina e i propri eventi: dove infatti questa attenzione risulta scarsa o inesistente, i follower si riducono drasticamente. Interessante l’approccio più “tecnico” di Betpro, che tuttavia non sfrutta in questo modo la forte capacità di fare community insita in questi canali.

In linea generale si è potuto osservare come ancora il canale dei social network risulti di difficile comprensione: molte società ne percepiscono l’importanza, ma tuttavia non sono in grado di capire come canalizzarne le potenzialità all’interno del proprio business. Dove sicuramente tali iniziative non sono in grado di coinvolgere appieno gli utenti, spesso risultano anzi deleterie per il brand, producendo spesso poco più di un sito sterile, con un bassissimo grado di interattività o, peggio, completamente abbandonato a se stesso.

casinomob

Lo stato del mobile Casino in Italia

0

Nonostante la recente crisi non si può certo dire che il mercato del gambling in Italia arretri, anzi, probabilmente proprio questa ha spinto nuovi utenti a sperimentare questa forma di intrattenimento.

Il gioco su mobile, in particolare sta registrando tassi di crescita elevati. Le previsioni per l’anno in corso danno il mercato in crescita rispetto al 2012 di oltre il 200%, grazie anche al proliferare di nuove applicazioni sui due principali sistemi operativi mobili dove attualmente si stanno concentrando le attenzioni dei concessionari: l’iOS di Apple e Android (si tenga presente che la penetrazione di dispositivi mobile in Italia supera il 160%, con oltre 10 milioni di tablet stimati per fine 2013 e 38 milioni di smartphone, praticamente uno ogni 2 abitanti). Sebbene già da diverso tempo il secondo abbia bannato ogni client afferente al gioco d’azzardo, questo non ha comunque scoraggiato i concessionari che offrono, tramite il proprio sito, la possibilità di installare gratuitamente l’applicazione di gambling.

Abbiamo pertanto voluto riassumere in due comode tabelle il parco applicazioni dedicata al gambling attualmente disponibili per dispositivi mobile, categorizzate per concessionario:

 

 Nel complesso si può osservare come l’offerta si concentri principalmente nei giochi di carte e, chiaramente, nelle scommesse sportive, nonostante già diversi player abbiano sviluppato e diffuso più di una applicazione dedicata a giochi quali Slot Machine e Roulette.

Andando inoltre ad osservare la posizione in classifica delle migliori 50 app al 16 novembre 2013:

Nella categoria Sport, troviamo:

  • 2° Bwin sports
  • 3° SNAI sport
  • 9° Scommesse Sisal matchpoint
  • 15° Better di Lottomatica
  • 21° Eurobet scommesse sportive
  • 27° Intralot Mobile (Intralot Italia)
  • 33° Scommesse Paddy Power
  • 48° Scommesse (Betpoint)

Possiamo osservare come la situazione stia cominciando ad affollarsi, rispetto alle precedenti osservazioni. Lottomatica, dapprima unica app nello store, è stata affiancata ed ora scalzata da diverse concorrenti. Una posizione elevata sottintende un elevato numero di download e, pertanto, di scommesse.

Nella categoria games/casinò nessuna app dei concessionari si posiziona entro le prime 50 posizioni. Andando quindi ad osservare le prime 100:

  • 67° Bingo Club (lottomatica)
  • 88° Bingo gioco digitale
  • 89° SNAI Blackjack
  • 99° Paddy Power Casino e Slot

Sorte analoga per la categoria games/cards: le app dedicate al gambling cominciano ad apparire solo oltre la 90° posizione:

  • 91° Bingo Club (lottomatica)
  • 94 SNAI Sette e ½
  • 97° Sette e mezzo Casino Planet

Si tenga inoltre in considerazione che esistono anche altre modalità di fruizione del mobile gambling: tramite webapps numerosi concessionari bypassano gli store per offrire i propri giochi tramite un comune browser. Basti pensare a William Hill che offre sul proprio portale oltre 50 giochi differenti.

(Per discutere/approfondire il tema, contattateci liberamente)

la raccolta del mobile betting in Italia

Le scommesse da mobile in Italia

3

Le scommesse sono tra i giochi per cellulare che ad oggi hanno rilevato il maggior numero di concessionari attivi ed inoltre la raccolta più consistente.

Infatti quasi il 90% della raccolta da mobile è da attribuire proprio al betting con un’incidenza sultotale della raccolta delle scommesse sportive a distanza pari all’1,2%. Si tratta indubbiamente di un dato importante sopratutto in ottica prospettica se pensiamo infatti che già a gennaio del 2012 la quota di raccolta da mobile ha già superato di molto il la quota di incidenza media del 2011.

A facilitare tale sviluppo è stato sicuramente il lancio del servizio di raccolta mobile da parte di quei pochi concessionari, che hanno dimostrato la voglia di essere innovatori e first mover in un settore come il mobile, che all’estero pesa per oltre il 15% della raccolta totaledelle scommesse sportive.

L’offerta è prevalentemente basata su apps principalmente per iPhone ed Android che hanno riscontrato una grande popolarità presso gli utenti con circa 100.000 applicazioni scaricate fino a gennaio 2012.

Quindi oltre a Lottomatica e Bwin, si sono aggiunti anche Sisal, Giocodigitale, iZiPlay, Eurobet e Intralot. Presto si aggiungeranno nuovi nomi e sarà interessante osservare chi si conquisterà il primato del mobile betting in Italia sopratutto dopo l’arrivo di nuovi concessionari dall’estero come PaddyPower che proprio su mobile può vantare un case history di grande successo.

 

payout Casinò

Il payout dei Casinò

0

Dal 18 luglio ormai quasi tutti i concessionari italiani hanno finalmente aperto i propri Casinò online alla modalità for money. In questa fase, oltre che testare le piattaforme sul campo si cerca sopratutto di educare i giocatori (Lottomatica ad esempio ha un Video Demo) ed acquisire nuovi clienti attratti dalla novità dei giochi di casinò.

Molti hanno adottato soluzioni con client scaricabili ma in alcuni concessionari viene data la possibilità di giocare su browser oppure si possono scegliere entrambe le opzioni. Da una serie di primi test che stiamo effettuando il client di gioco offre una maggiore user experience ed ha una grafica superiore rispetto alle soluzioni web ma ci sono alcuni casinò web based, di cui parleremo nei prossimi giorni che stupiscono per la qualità della grafica.

Un aspetto interessante di questi nuovi giochi è rappresentato dal payout, molto elevato rispetto a quanto si era abituati con gli altri giochi, ciò naturalmente fa presagire che i volumi di raccolta saranno elevati. Alcuni concessionari dichiarano il payout dei giochi anche se il payout reale calcolato su base mensile potrà essere differente rispetto a tali valori.

Come potete notare dalla tabella che Sisal riporta nella sua guida ai giochi (unica insieme ad 888 a dare questo tipo di informazioni), il payout oscilla tra il 95% ed il 99,5%



Nome Tipo RTP
Jolly paga 10 Volte Slot 94.85%
Jolly paga 2 Volte Extra Slot 93.82%
Jolly paga 2 Volte Slot 94.54%
Roulette 3D Roulette 97.30%
Jolly paga 5 Volte Slot 94.95%
Assi e Figure Video Poker 99.18%
Assi e Figure Power Video Poker 99.18%
Avventure in Orbita Video Slot 95.32%
Baccarà Baccarà 98.94%
Blonde Legend Video slot machine 94.81%
Bonus Poker Video Poker 96.87%
Bonus Poker Power Video Poker 96.87%
Caribbean Poker Caribbean Poker 97.45%
City Life Video Slot 95.67%
Blackjack classico Blackjack 99.56%
Blackjack a Più Mani Blackjack 99.56%
Dadi Dadi 99.70%
Crazy Blackjack Crazy Blackjack 99.56%
Crazy Blackjack – Puntata con la mano più alta (Gioco a due mani) Crazy Blackjack 97.6%
Crazy Blackjack – Puntata con la mano più alta (Gioco a tre mani) Crazy Blackjack 95.4%
Crazy Blackjack – Puntata sicura Crazy Blackjack 92.2%
Crazy Blackjack – 777 Puntata per il jackpot Crazy Blackjack 64.5%
Deep Ocean Pachislo Slot 94.79%
Jolly Due Video Poker 97.97%
Jolly Due Power Video Poker 97.97%
Euro Reels Video Slot 95.54%
Fantastic 4 Video Slot 94.40%
Flower Power Video Slot 95.89%
Freaky Fruit Video Slot 95.59%
Globe Trotting Video Slot 96.10%
Goals of Gold Video Slot 95.54%
Gold and Green Slot 95.17%
Gold Medal Mania Video Slot 95.30%
Grill Thrills Video Slot 93.52%
Hulk Video Slot 94.48%
Fanti o meglio Video Poker 98.25%
Fanti o meglio Power Video Poker 98.25%
Jolly Matto Video Poker 96.34%
Jolly Matto Power Video Poker 96.34%
Cavalieri e Dame Video Slot 95.02%
Knock Out Slot 93.87%
Il Labirinto Egizio Video Slot 95.68%
Live Baccarà Live Casino 98.94%
Live BJ Live Casino 99.56%
Live Roulette Live Casino 97.30%
Mega Gold & Green Slot 94.79%
Il Genio dei Milioni Slot 92.13%
Mistero dei Tarocchi Video Slot 95.23%
Ocean Odds Video Slot 95.06%
Ole Glory Slot 94.96%
Pai Gow Poker Pai Gow Poker 97.34%
Tesoro delle Piramidi Slot 93.26%
Rocki’n Roulette Roulette 97.30%
Rough Rugby VideoSlot 95.10%
Roulette Europea Roulette 97.30%
Quadri Reali Video Poker 99.27%
Santastic Video Slot 95.95%
Slot Century Video Slot 94.36%
Slots Ahoy Slot 94.77%
Spiderman Video Slot 94.40%
Super Thundering888 Slot 95.97%
Swamp of Fortune Video Slot 95.59%
Thor Video Slot 94.48%
Thundering888 Slot
Top spin Snooker Video Slot 95.75%
Ruota del Tesoro Slot 94.41%
Ultimate Grill Thrills Video Slot 93.59%
Wild Spider Slot 96.29%
Poker Dice Giochi di carte e da tavolo Min* – 90%
Max* – 99%
Cashblox Arcade 94.5%
3D Roulette Roulette 97.30%
Bejeweled Arcade 94.52%
Cubis Arcade 94.3%
Deal or No Deal Arcade 95.46%
Formula Won Gratta e Vinci 91.95%
How the West Was Won Gratta e Vinci 90.87%
Make the Finals Arcade 91.55%
Texas Choos’em Giochi di carte e da tavolo 98%
Top Trump Football Stars Arcade 95%
Duck Shoot Gratta e Vinci 93.04%
Hi Lo Hero Hi Lo Min* – 90%
Max* – 99%
Hi Lo Hero 2010 Hi Lo Min* – 90%
Max* – 99%
Hi Lo Silver Hi Lo Min* – 90%
Max* – 99%
Tank Commander Gratta e Vinci 93.04%
Triple Card Poker Giochi di carte e da tavolo 96.63%
Pinball Roulette Roulette 97.30%
Risk It Arcade Min* – 90%
Max* – 99%

Buy-in Poker a 250 euro

2

Una delle recenti novità che ha visto le Poker Room italiane rincorrersi nella attività di comunicazione è la possibilità di aprire tornei a 250 euro di buy-in. L’impatto di questi nuovi tornei sarà significativo sia perchè saranno modificati i palinsesti sia perchè occorrerà adeguare i sistemi alle regole di autotutela del giocatore. Gli utenti delle Poker Room saranno chiamati infatti ad indicare i propri limiti di gioco e di deposito giornaliero, settimanale e mensile.

Una delle prime Poker Room a dare l’annuncio è stata iZiPoker che è stata subito seguita da altri player del Network iPoker di Playetch come Sisal e NetBet. Tra gli altri operatori ad aver superato il collaudo AAMS vi è GDPoker che ha già fatto disputare i primi tornei.

Si tratta quindi di un’offerta dedicata agli utenti più esperti necessaria a rivitalizzare un mercato e dei giocatori da troppo tempo in attesa del gioco Cash.

facce da 6

Le Community del Gioco

0

Sembra ormai evidente a tutti il valore delle Community come strumento di fidelizzazione al proprio brand, di incremento delle vendite e naturalmente di marketing.

Il settore del gioco online (poker, betting, …) trae grandi vantaggi dalla creazione ed interazione con le Gambling Community ed i motivi principali sono i seguenti:

  • Riduzione dei costi di acquisizione dei nuovi utenti
  • Incremento dell’ARPU degli utenti e riduzione del Churn
  • Fidelizzazione dei clienti ed accorciamento dei tempi medi di ritorno sul sito web
  • Monetizzazione del traffico web

Anche in Italia i concessionari si rendono conto del ruolo strategico della community prediligendo sopratutto Facebook con la creazione di fan page sociali o dedicate ai propri prodotti anche se la momento non sembrano presenti applicazioni, ambito molto interessante se si pensa che Texas HoldEm Poker di Zynga ha più di 7 milioni di utenti giornalieri attivi.

Tra le pagine Facebook create dai concessionari sicuramente spicca SuperEnalotto di Sisal con oltre 570.000 utenti iscritti. Sulla bacheca sono pubblicati aggiornamenti sul Jackpot e i risultati delle estrazioni con una buona interazione da parte degli utenti iscritti. Inoltre vi è una pagina dedicata al contest Facce da 6, definito uno “show online” in cui gli utenti con un Video presentano la loro sestina fortunata.

Lottomatica è presente con più pagine:

  • Better, con 5.348 utenti iscritti
  • BingoClub, 1.551 utenti
  • Totosì, con 734 utenti
  • Poker Club, 5.403 utenti
  • Skill Club con 1.232 utenti scritti.

E’ interessante notare come oltre ai consueti aggiornamenti, promozioni e concorsi si coinvolgono gli utenti con il trial della nuova applicazione di betting per iPhone.

Winga infine presente su Facebook con 2 pagine una dedicata al Poker e l’altra dedicata al Bingo che vanta oltre 32.000 iscritti. Oltre a bonus e speciali promozioni si rileva anche una interazione con gli utenti volta a risolvere eventuali problemi.

Si tratta quindi di un utilizzo del Social, da parte di tutti, per ora limitato al dialogo con i propri utenti ed allo stimolo attraverso promozioni e Bonus, basato principalmente con gli utenti iscritti alla fan page su Facebook, che si dimostra uno strumento efficace anche se occorre prestare attenzioni all’utilizzo che si vuol fare delle community dato che non bisogna mai dimenticare quanto stabilito nell’art. 2 della Dichiarazione di diritti e responsabilità, che regola rapporto tra Facebook e gli utenti e con chiunque interagisca con Facebook.

Condivisione dei contenuti e delle informazioni
L’utente è il proprietario di tutti i contenuti e le informazioni pubblicate su Facebook e può controllare in che modo possono essere condivise mediante le impostazioni sulla privacyi e le impostazioni delle applicazioni. Inoltre:

1. Per quanto riguarda i contenuti coperti da diritti di proprietà intellettuale, ad esempio foto e video (“Contenuti IP”), l’utente concede a Facebook le seguenti autorizzazioni, soggette alle impostazioni sulla privacy e alle impostazioni delle applicazioni: l’utente fornisce a Facebook una licenza non esclusiva, trasferibile, che può essere concessa come sotto-licenza, libera da royalty e valida in tutto il mondo, che consente l’utilizzo di qualsiasi Contenuto IP pubblicato su Facebook o in connessione con Facebook (“Licenza IP”). La Licenza IP termina nel momento in cui l’utente elimina i Contenuti IP presenti sul suo account, a meno che tali contenuti non siano stati condivisi con terzi e che questi non li abbiano eliminati.
2. Quando l’utente elimina Contenuti IP, questi vengono eliminati in modo simile a quando si svuota il cestino del computer. Tuttavia, è possibile che i contenuti rimossi vengano conservati come copie di backup per un determinato periodo di tempo (pur non essendo visibili ad altri).

bwin mobile

Il mobile Betting in Italia 2011

0

Circa 14 mesi, fa in un post sul Mobile Betting avevamo esaminato i differenti approcci tecnologici che è possibile affrontare avevamo citato i servizi attivi da parte dei concessionari evidenziando anche una preferenza per l’utilizzo di m-site. I servizi allora individuati erano:

  • Better
  • BWIN
  • Sisal
  • SNAI
  • Atlantisbet

Abbiamo voluto verificare a distanza di tempo il grado di maturazione di questa tipologia di servizi dal momento che nel corso di questi mesi sono accadute alcune cose importanti:

  • la crescita nelle vendite di smartphones in Italia cresciuti di oltre l’80% nel 2010 rispetto al 2009;
  • l’affermazione e diffusione sul mercato italiano dell’iPhone che rappresenta ormai un target specifico di potenziali clienti da indirizzare;
  • l’affermazione degli Application Stores come modalità ottimale di distribuzione delle applicazioni;
  • la consapevolezza da parte di alcuni concessionari che il mobile può rappresentare un canale alternativo di raccolta;

Rispetto quindi a più di 1 anno fa le applicazioni dei principali concessionari esaminati sono le seguenti:

BWIN, l’m-site è lo stesso o almeno appare uguale, siamo però convinti che presto sarà perseguita anche la via Application Based

SISAL, ha di recente rinnovato il proprio sito wap che consente di giocare anche le scommesse multiple. Da dire che il numero di palinsesto di ogni singolo evento, che appare nella schermata Eventi non ha un bell’impatto visivo.

SNAI, non ha cambiato approccio rispetto al 2009, ed è ancora basato su applicazione Java che occorre scaricare da www.snai.it/snaimobile. Da notare come nonostante ci sia una collaborazione con Tim questa si riduce a tariffe di navigazione agevolate sul sito WAP (concetto perlatro superato con le tariffe attuali), mentre per ora sul Tim Store non c’è traccia di SNAImobile. Per i possessori di iPhone invece c’è una sorpresa (in senso ironico) sull’App Store: SNAI Calcio applicazione sviluppata da WIPsrl in partnership con SNAI (powered by SNAI). Infatti nela sezione con le quote degli eventi sportivi sembra sia data la possibilità di scommettere …

in realtà se si sceglie uno degli eventi evidenziati si viene reindirizzati sulla pagina, anzi una porzione di pagina, di snai.it lo stesso visibile da PC! Questo spiega lo scetticismo di alcuni concessionari nei confronti del mobile

Betfair, utilizza un redirect da Betfair.it su un m-site che ha senz’altro il vantaggio dell’ampiezza del palinsesto anche se alcuni feed di dati non funzionano ancora correttamente (es. giorno e anno).


Lottomatica, si distingue invece dalle altre proposte sul mercato perchè è stata la prima ed unica web apps italiana per il betting presente sull’App Store di Apple sin dal 2010 già nella versione mBetter. Raggiungibile anche da browser consente di accedere a BingoClub, altra iniziativa su mobile che sta riscoutendo successo.

Abbiamo potuto rilevare quindi un numero di servizi ancota limitato anzi pressochè uguale a quanto osservato nel 2009, si notano però grandi progressi nel design delle applicazioni e servizi per le diverse tipologia di device, iPhone in particolare.

L’attenzione dei concessionari nei prossimi mesi sarà comunque concentrata su Poker cash e Casinò sopratutto dopo la pubblicazione da parte di BWIN della prima applicazione di Poker con denaro reale.

IMG00217-20101001-1347

Mini-casinò: WinCity a Milano

0

mini casinò wincity Sisal a Milano, Piazza Diaz

Siamo andati a fare un giro nella città del gioco appena aperta da Sisal nel centro di Milano: si chiama WinCity e si tratta di un concept del tutto nuovo per lo scenario del gioco in Italia basato sulla formula “Eat, Drink, Play”, che inserisce il gioco in un’esperienza più ampia di entertainment.

Appena entriamo una ragazza sorridente ci dà il benvenuto: la prima impressione è quella di un’atmosfera allegra e informale, l’ambiente è vivace e colorato. Al centro della sala notiamo subito l’area bar-ristorante, attorno alla quale sono disposte le aree di gioco: sportelli per tutti i giochi del gruppo Sisal, un tavolo da roulette, diverse aree con VLT di ultima generazione (con schermo touchscreen) e, infine, un’area con VLT riservata ai fumatori. Per essere l’ora di pranzo, la sala è abbastanza affollata: gente di tutti i tipi, principalmente lavoratori in pausa pranzo che cercano un po’ di svago.

Ovviamente anche noi non abbiamo resistito, abbiamo giocato 10 euro alle VLTs e la dea bendata ci ha assistito (come prima volta non male devo dire!).

Al momento l’ambiente non è grandissimo, ma abbiamo notato che ci sono ulteriori spazi in allestimento per cui è probabile un allargamento della sala..

Quello che ci è sembrato dunque è che WinCity non vuole essere né un casinò né una sala da gioco d’azzardo, ma un’esperienza innovativa di entertainment a 360°.

Quella di Milano sembra che sia la prima di una serie di sale che Sisal aprirà in diverse città italiane; sarà interessante vedere come si svilupperà e che successo riscuoterà questo nuovo concept di città del gioco presso il mercato italiano. Naturalmente andremo a curiosare anche negli altri mini-casinò, quindi  teneteci informati sulle prossime aperture!

Sisal e Snai insieme?

0

Al rientro dalla pausa estiva non può sicuramente passare inosservata la notizia apparsa questa mattina sulle principali testate di informazione finanziaria: SISAL intende rilevare SNAI. La stessa SNAI in un comunicato conferma la manifestazione di interesse da oparte di SISAL e da parte di Investindustrial e Clessidra. Al momento sono in corso le due diligence da parte delle società interessate ad entrare nel capitale di SNAI per valutare l’operazione. 

Rumors e notizie circa possibili operazioni finanziarie in SNAI circolano da tempo, se andasse a buon fine l’operazione Sisal-Snai nascerebbe un Big del gioco in Italia in grado di oscurare un altro big del gioco italiano come Lottomatica. Si prospetta quindi un autunno interessante per il mercato italiano in cui oltre a tanti nuovi soggetti potrebbe irrompere nella scena questo nuovo soggetto che avrebbe in mano il controlo del mercato delle scommesse.


Gratta e Vinci

2

Mentre si avvicina il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla gara dei Gratta e Vinci sembrano delinearsi 2 grandi schieramenti contrapposti che si contenderanno la prossima concessione:

  • il primo rappresentato da Lottomatica e Scientific Games;
  • il secondo molto più numeroso che vede Sisal e Poste Italiane come capofila ed a cui potrebbero aggiungersi Mediaset, Bwin e forse Intralot.

Bisognerà attendere il 10 maggio per conoscere i nomi dei partecipanti alla gara, sicuramente il secondo tipo di raggruppamento delinea degli scenari interessanti se pensiamo alle sinergie che si potrebbero creare  tre le varie aziende.

Poker House

Poker House di Lottomatica

0

A poche centinaia di metri dalla sede di Sisal di Milano, Lottomatica ha aperto POKERClub House un temporary shop dedicato a POKERClub, il brand dedicato al Poker online.

Lo scopo dell’iniziativa far conoscere al grande pubblico le regole del poker, si può giocare al tavolo verde in modalità for fun e sono previste anche delle giornate di lezione. Infatti il 3 febbraio al mattino ci sarà la lezione di Jonathan Parke, Senior Lecturer in Gambling Studies e business Strategy all’Università di Salford.

L’inizativa sarà ripetuta anche in altre città a partire da Napoli e poi Roma.

Bingo di Giocodigitale

Il Bingo di Giocodigitale

1

Dopo Sisal e People’s Poker (Microgame) anche Giocodigitale lancia il suo Bingo online. Da oggi infatti per circa 2 ore e 1/2 è stato possibile provare in anteprima il nuovo gioco con circa 15.000 cartelle vendute.

Bingo online di Giocodigitale

Il palinsesto al momento prevede un ciclo di 12 ore di estrazioni (1 ogni 7 minuti) al giorno fino al 5 gennaio 2010, dal 6 gennaio le estrazioni dureranno tutto il giorno.  Interessante notare come tra i partners di Giocodigitale ora figuri anche il Consorzio Bingo Gallura.

Dai riscontri che si sono avuti fonora sembra proprio che il Bingo online possa rappresentare uno dei giochi online preferiti dagli italiani, non resta che attendere che anche Lottomatica presenti la propria offerta sul mercato.

Scommesse Live

1

Tra gli auspici sull’ulteriore sviluppo del mercato nel 2010, lo sviluppo delle Scommesse Live è tra i più rilevanti. Finora il palinsesto proposto da AAMS è stato abbastanza limitato come potete vedere qui, ma è da augurarsi che con i mondiali di calcio 2010 ed una maggiore attenzione da parte dei concessionari di scommesse sportive come Bwin, Giocodigitale , SNAI, Sisal e Lottomatica , le cose cambino.

Le ragioni di tale interesse sono sopratutto nel fatto che le Scommesse Live possono rappresentare il principale driver alla diffusione delle scommesse da cellulare, sia da m-site che tramite SMS, e dalla nuova interessantissima piattaforma delle connected TV, su cui vogliamo ritornare in futuro. Questi 2 strumenti citati si prestano tanto alla scommessa d’impulso mentre si segue l’evento, allo stadio o davanti al Televisore, e peraltro possono permettere di indirizzare un target diverso rispetto all’utente che solitamente effettua le sue giocate da PC.

Mobile Gaming Providers

1

Nell’ultimo post sul Mobile Betting abbiamo accennato ai diversi approcci tecnlogici che possono essere utilizzati dai concessionari per abilitare i giochi su mobile (sia betting che skill games).

Vogliamo approfondire questo aspetto e passare a rassegna i principali fornitori di questo tipo di soluzioni sia in Italia che all’estero.

La scelta del fornitore è naturalmente condizionata dal tipo di soluzione da adottare, un’applicazione client da installare su cellulare richiede il rispetto di una serie di requisiti tecnici, tipicamente richiesti da Sogei, che presuppongono delle competenze solitamente in possesso di chi realizza soluzioni specializzate per il gioco.

In Italia al momento visto il numero esiguo di casi realizzati, sono poche le società specializzate in questo tipo di soluzioni ed i concessionari italiani hanno fatto ricorso sia fornitori italiani che stranieri.

Uno dei fornitori italiani tra i primi a proporre sul mercato una piattaforma di gioco mobile con accesso WAP è stata Il Village, che aveva condotto dei trial con alcuni concessionari italiani ed ha realizzato sia l’m-site che il Gratta & Vinci su cellulare per Sisal. Tra i grandi System Integrator italiani vi è Reply che ha realizzato nel 2008 l’m-site di Lottomatica.

Una giovane ed interessante realtà di cui sentiremo parlare in futuro è Phinet, che realizza anche applicazioni per il mobile betting da installare sul cellulare.

Guardando ai fornitori stranieri uno dei principali player è la svedese Mobenga che ha diversi clienti nel settore del betting nel mondo. Recentemente ha realizzato per Unibet la piattaforma su iPhone, mentre in Italia è tra i fornitori di AtlantisBet per la soluzione sul portale mobile di H3G e di BWIN (una delle milgiori piattaforme attualmente disponibili in Italia). Ha inoltre concluso un accordo con Orbis per fornire la componente mobile all’interno della piattaforma di gioco Openbet e completare così con mkodo (specialista nell’SMS Betting) l’offerta di servizi di tipo mobile.

Mancano però ancora all’appello in Italia alcune tra le società più importanti nel mondo in questo tipo di soluzioni con numerosi clienti nei principali mercati esteri, che però solo ora si stanno affacciando nel mercato italiano ed infatti sono diverse le trattative in corso con alcuni concessionari italiani. Non è escluso che questi soggetti riusciranno a rimpiazzare quelle piccole società, che pur essendo specializzate, realizzano però soluzioni verticali e stand alone.

Tra i leaders di mercato delle soluzioni di mobile gaming vogliamo evidenziare:

  • Mfuse, specializzato sopratutto nella realizzazione di m-site e vincitrice, quest’anno, del premio Gold Future Mobile assegnato da Juniper. Conta clienti di rilevanza internazionale tra cui spiccano William Hill, Bet365, Ladbrokes e molti altri;
  • Spin³, del gruppo Micogaming, specializzato in applicazioni Java e m-site do giochi di casinò e video poker. Ha realizzato anche specifiche versioni per iPhone e Android. Tra i principali clienti il noto mobile casinò Zero36, e molti altri come 777mobile e 32Red;
  • Openlot,che sopratutto in Asia ha diversi clienti nell’ambito dei mobile casino ed lotteria via SMS;
  • Playtech, che all’interno dell’ampia offerta di piattaforma ha anche il modulo mobile.

Infine danon dimenticare Cecure Network, di recente acquisita da Pokerstars per portare il Poker su dispositivi mobili.

Occorrerà attendere nei prossimi mesi per conoscere le aziende che meglio riusciranno ad affermarsi in Italia e come i concessionari intenderanno attuare le loro strategie sul canale mobile.

Torna all'inizio
6sx