Articoli con tag mobile casinò

quota dei giochi tra apps

La diffusione delle mobile gambling application

1

Abbiamo già affrontato il tema delle mobile gambling application sottolineando come non si potrà fare a meno degli Application Store come principale canale di ditribuzione. Infatti all’interno dei principali Application Store per smartphone e tablet i giochi hanno ormai una quota significativa, in alcuni come l’Apple App Store per iPhone e iPad, Windows Marketplace e Blackbarry App World, rappresentano più del 40% delle prime 300 applicazioni free e a pagamento.

Apple rappresenta la piattaforma di riferimento e la quota dei giochi sembra destinata ad aumentare se si osserva che da gennaio a giugno del 2011 il numero delle applicazioni di gioco è cresciuto più velocemente rispetto a quello delle applicazioni di altra tipologia.

Anche il mondo del Mobile Gambling sembra essersi concentrato su Apple in particolare iPhone, anche se ancheAndroid è destinato a recitare un ruolo importante come piattaforma di sviluppo delle applicazioni, anche se lato distribuzione al momento ci sono delle restrizioni sulla pubblicazione di applicazioni di gambling. Tale ostacolo viene comunque superato grazie alla possibilità che gli utenti di Android hanno la possibilità di scaricare le applicazioni non soltanto dall’Application Store, come avviene con Apple, ma anche via web o con invio di un link al telefono (es, via mail o sms).

Al momento sull’Apple App Store sono disponibili poche applicazioni di gambling ma sicuramente siamo solo agli inizi, entro la fine dell’anno solo in Italia si passerà da un’unica applicazione di mobile betting (Better di Lottomatica) attualmente presente a circa 10 applicazioni tra mobile bettingmobile casinò.

Abbiamo quindi voluto approfondire questo aspetto e verificare quali sono e come si posizionano le varie applicazioni di gambling all’interno dell’Apple Store in Italia ed all’estero prendendo come riferimento il relativo ranking, basato sull’andamento dei download, tra le categorie dei Giochi di Casinò (Roulette, …), Giochi di Carte (Poker e Blackjack) e Sport (Mobile Betting). Naturalmente gran parte delle applicazioni sono for fun, ma è interessante rilevare come nei diversi mercati le applicazioni for money stiano guadagnando le preferenze degli utenti:

  • UK, anche sul mobile hanno anticipato gli altri mercati. Tra i giochi di casino (riproposti anche nella categoria giochi di carte) figurano al 61° posto Bwin Poker all’78° posto Ladbrokes Blackjack. Tra i giochi di Sport, categoria in cui rientrano le applicazioni per il betting, Paddy Power è al 20° posto, Betfair invece è al 28°;
  • Francia, mercato sicuramente più giovane di quello italiano ma che sotto molti aspetti ha mostrato capacità di innovarsi più velocemente. Il mobile betting di PMU è addirittura al 9° tra le applicazioni di Sport più scaricate mentre al 94° si posiziona BetNet (ippica). Tra i giochi di casinò da segnalare anche il buon posizionamento di Bwin Poker al 25° posto, mentre Winamax POker è al 2° posto;
  • Irlanda, è uno dei mercati più interessanti dal punto di vista dell’attenzione da parte degli utenti ed operatori verso il mobile gambling, sopratutto se dedicate al betting. Infatti tra le applicaziondi di Sport al 2° posto troviamo Paddy Power, Racing Post (ippica) di William Hill è al 3° posto, al 10° Sport bet di Ladbrokes, al 15° Betfair Client, al 102° betdaq applicazione per il betting exchange. tale numerosità non si riscontra lato giochi di casinò in cui troviamo solo Ladbrokes Blackjack è al 104° posto;
  • Italia, è tra i paesi che da pochissimo hanno avviato le prime sperienze di mobile gambling. Lato giochi di casinò al momento non esiste una appluicazione for money. Vi sono sooltanto alcune applicazioni legate ai giochi dei concessionari italiani come People’s TV, GDPoker clock e Bwin Poker clock, tramite le quali non è possibile però giocare. Lato mobile betting l’unica applicazione presente è Better di Lottomatica.

Emerge quindi chiaramente come il mobile gambling in Italia sia solo alla fase iniziale nonostante il mercato italiano sia ad esempio più maturo rispetto a quello francese. Si tratta quindi di un mercato ancora inesplorato e poco utilizzato sul quale gli operatori dovranno necessariamente investire nei prossimi mesi e nel quale occorrerà muoversi con il giusto approccio.

steve_seablue

Mobile Gambling in Italy and UK

0

In questi giorni mi è capitato di parlare spesso di Mobile Gambling, visto ormai come il più promettente dei servizi a valore aggiunto su cellulare sia dagli operatori di rete mobile sia dai Mobile Service Content Provider, che devono trovare una valida alternativa ai servizi di personalizzazione in un mercato, come quello italiano, che ha subito un consistente ridimensionamento.

Come abbiamo già avuto modo di affrontare in altri post ( Winga - Telco&BettingMobile Betting ) le attese al momento sono elevate ma è lecito chiedersi quale sarà il successo di un’offerta di Betting e Skill Games su mobile. E’ comunque difficile ipotizzare che il Poker nella modalità a torneo replicherà sul mobile anche il successo sul web, sembrano invece più adatti giochi come Betting, Casinò e Gratta e Vinci. Ricopre un ruolo importante anche il tema della piattaforma visto che al momento in Italia circa il 75% del traffico dati da mobile proviene da utenti che usano iPhone. Altro aspetto strategico per il successo dei giochi su mobile è quello della modalità di acquisizione degli utenti, ciò sarà l’elemento di distinzione tra 2 tipologie di clienti:

  • clienti acquisiti ed attivi sul web a cui si mette a dispiosizione anche la possibilità di giocare su mobile. Significa quindi che utilizzano il mobile come canale aggiuntivo destinando probabilmente una quota marginale del proprio tempo e del proprio “budget di gioco”;
  • clienti acquisiti su mobile ed attivi prevalentemente su quel canale. Si tratta di utenti che preferiscono giocare da cellulare e quindi rappresentano un target nuovo.

Naturalmente la necessità di dover compilare il contratto con il concessionario e dover spedire il documento rappresenta un ostacolo ad una strategia di acquisizione prevalentemente su mobile.

Ciò premesso per capire cosa succederà in Italia nei prossimi anni e scoprire se il 2010 sarà l’anno del Mobile Gambling, può essere utile osservare cosa accade all’estero nei mercati più maturi dell’Italia ed in cui hanno già esperienza su questa tematica. Ho chiesto quindi a Steve Clark, consulente esperto di Mobile Gambling di Clark Associates, di raccontarci cosa succede in UK. Riporto qui di seguito il suo intervento, Grazie Steve.

The state of play in the UK is quite interesting at the moment.  In a conference in 2008 Charles Cohen, CEO of Probability plc said that up until now people had been calling every year the “year of mobile gambling” and had been wrong; however now (2008) was “really the year of mobile gambling” – so what has happened since then….?

The UK Gambling Commission’s survey on remote gambling participation (Sept 2009) shows that 9% of respondents remote gambled using PC, Laptop or PDA whilst 2.9% participated on a mobile phone.  This suggests that the mobile market should be a third the size of the PC market, but all the evidence suggest that this isn’t the case.

Anecdotal evidence suggests that sports book and events based betting is faring far better than graphical games with in-running betting doing particularly well.  This is no-doubt because the former kind of usage is far better suited to mobile devices both because the interface is less graphically demanding and many people may be gambling from the events venues themselves, so the mobile device is a distinct advantage.

For companies building Poker, Casino, Bingo and other games there are many challenges to be dealt with, not least the plethora of different phone types.  A couple of years ago most companies plumped for developing J2ME products to get the maximum coverage, however since then the market for smart phones has exploded and very few developers have kept up.  The market is still further complicated where for example licensing restrictions such as with the iPhone mean that you cannot develop real money applications and sell through the App Store.  The approach taken by some is to develop a free play for fun app and use it to cross promote a web based service accessible via Safari.

For many gambling companies it can cost far more to maintain a mobile service than a web service, and for lower return; also many services have been bolted on using different interfaces and needing a separate login and wallet.

Probability plc is one of the few measurable yardsticks as being an AIM listed company they must publish their result regularly and are audited.  The early growth of the last couple of years seems to be slowing now and in the last quarter the results published show a dip in Net Gaming Revenue and new player registrations.

In my view the jury is out – 2008 may have been a good growth year for Probability, but I think it is going to be a year or so before the state of the handset market settles down and a clearer view of target devices appears, the impact of new niche devices such as the iPad can be assessed and those who may have had their fingers burnt the first time around are prepared to give it another try.


Torna all'inizio
6sx