Articoli con tag Microgaming

CasinoPlanet

Casino Planet – Review

2

Dopo Glaming un nuovo concessionario è da pochi giorni online: si tratta di Casino Planet, il brand di Neomobile Gaming un operatore storico del mercato Mobile VAS in Italia.

CasinoPlanet rappresenta anche una delle prime occasioni per il debutto in Italia di un fornitore leader di software per casinò: Microgaming, che si aggiunge quindi ad un gruppo di fornitori decisamente più folto rispetto agli attuali fornitori di software per il Poker online.

Com’era prevedibile CasinoPlanet ha un’offerta di gioco basata esclusivamente su Casinò ed i giochi disponibili al lancio sono:

  • Roulette
  • Video Poker
  • Blackjack

Nonostante il DNA mobile al momento CasinoPlanet utilizza solo il web (PC) come canale di raccolta ma, dato che è stato più volte annunciato, ci aspettiamo a breve il lancio dell’Apps di casinò su mobile.

Abbiamo quindi recensito anche CasinoPlanet così com’è stato fatto per altri concessionari italiani. Una prima caratteristica interessante emerge in fase di registrazione, si tratta della possibilità di utilizzare il proprio account Facebook per pre-compilare in automatico alcuni campi del form di registrazione per l’apertura del conto di gioco. Si tratta uno dei pochi utilizzi di Facebook diversi dal solito “Like” finora usato dai concessionari italiani.

Se analizziamo invece gli aspetti presi in esame per confrontare tra loro i vari casinò online italiani emerge quanto segue:

  • Grafica: il Casino è nella versione per browser che ha il vantaggio di consentire il gioco in più tavoli contemporaneamente. Le finestre di gioco sono però un pò piccole, il che sacrifica le dimensioni dei tavoli da gioco, delle fiches e dei pulsanti del gioco;
  • Palinsesto: al momento sia limitato a 3 giochi proposti però con delle varianti; 2 per la roulette, 6 per il VideoPoker e 9 per il Blackjack;
  • Bonus: tra i più alti disponibili al momento dato che il deposito viene raddoppiato fino a 300€;
  • Intuitività: le interfacce sono semplici ed essenziali, il che consente di untuire facilmente i meccaniasmi del gioco e le varie opzioni dei menù;
  • Banking: gli strumenti disponibili sono le carte di credito, postepay, bollettino postale e bonifico bancario.

Per provare la roulette online di Casinò Planet ed usufuirre del bonus è possibile iscriversi dal banner di seguito

I nuovi Player

0

Si allunga di giorno in giorno l’elenco dei nuovi concessionari aggiudicatari delle nuove licenze AAMS. Tra loro qualche player già attivo all’estero con sede a Malta o Gibiliterra e alcuni nomi di aziende italiane già attive in altri settori di business e che cercheranno di fare sinergia con il proprio Core Business. Ecco l’elenco dei player che aggiorneremo ogni volta che AAMS darà comunicazione:

1) POSTE MOBILE, l’MVNO di Poste Italiane che si è aggiudicato la prima delle 200 nuove licenze.

2) INTERWETTEN GAMING LTD, nome già noto al pubblico degli scommettitori

3) PERSONAL EXCHANGE INTERNATIONAL LIMITED, operatore con sede a Malta già attivo in altri paesi con il brand MyBet

4) GNUF LIMITED, già attivo nell’ambito dei Casinò online con i prodotti di Microgaming

5) NEXIGAMES LIMITED, che opererà con il brand Gioca Casino ed ha già annunciato che il provider dei giochi sarà Spiral Solution

6) LEISURE SPIN LIMITED, specializzata in Bingo e Casinò e parte del gruppo Gamesys, società inglese che opera anche come provider di software di gioco

7) GLAMING srl COSTITUENDA, uno dei soggetti più interessanti tra i nuovi; nato dalla Joint Venture tra Arnoldo Mondadori Editore e Fun Gaming.

L’elenco si allungherà nei prossimi giorni ma come già si può osservare il mercato italiano si sta arricchendo della presenza di player importanti e con esperienza acquisita su altri mercati. Altro elemento importante sarà il nuovo scenario dei software provider che finora ha visto in Italia come protagonisti sostanzialmente Playtech e Ongame ma che invece vedrà l’ingresso in Italia di altri provider importanti primo fra tutti Microgaming.

6 attese per il 2011

0

Archiviato il 2010 con una raccolta complessiva che ha superato i 60 miliardi di euro, possiamo ritenere in parte confermate tutte le attese sulle performance di 2 segmenti  di mercato come il Poker online che ha raggiunto i 3 miliardi di euro e gli apparecchi da intrattenimento che, grazie anche alla novità delle VLT, hanno raggiunto 30 miliardi di euro.

Nel 2011 si attendono numerose novità che non solo legate al gioco ma che riguardano anche nuovi servizi, canali e tecnologie. Tra le più significative ne rileviamo 6:

  1. Poker cash, che ravviverà il mercato italiano e l’interesse dei giocatori da troppo tempo in attesa di questa innovazione. Questa novità darà nuovo slancio ad un settore che ha visto i margini degli operatori ridursi sempre più a causa della competizione crescente. Inoltre, grazie anche alla Comunitaria attirerà nuovi operatori già affermati all’estero e con una clientela italiana abituata a giocare sulla poker room in versione.com;
  2. Casinò online, introdotto in 2 fasi successive e che si annuncia come il boom del 2011. Oltre ai numeri sarà interessante osservare come si divideranno il mercato i fornitori di soluzioni al momento presenti in Italia: Dragonfish, NetEnt, Microgaming e Playtech
  3. Mobile gambling, il 2011 sarà il vero e proprio anno di lancio in Italia. Finora solo Lottomatica si è mossa su questo fronte ma in molti punteranno sul canale mobile nel 2011
  4. Mobile payment, vista da molti come un driver per il mobile gaming vedrà finalmente nel 2011 la presenza di diversi provider di pagamento e sopratutto grazie alla entrata in vigore della e-Money Directive l’estensione del concetto di moneta elettronica al credito telefonico;
  5. Connected TV, benchè il lancio commerciale sia avvenuto nel 2010, quest’anno potrebbe segnare una svolta significativa nell’ambito dei servizi i internet TV perchè si arriverà ad una certa massa critica di utenti tale da giustificare investimenti su questo canale, compreso il porting dei giochi realizzati per PC e Web. Casinò, Bingo e LiveBetting potrebbero essere le vere killer application per questo tipo di dispositivi;
  6. Social CRM, il successo dei social network e la grande attenzione da parte degli utenti per i social games rappresenta un importante segnale per quegli operatori che hanno già un vero CRM ed hanno profilato i propri utenti;

Naturalmente ci auguriamo che il 2011 ci porti molto altro ma certamente rappresenterà un anno di grande evoluzione del mercato italiano.

sisal casino

Sisal Casinò

0

Battendo tutti sul tempo Sisal ha inaugurato la nuova stagione dei casinò online lanciando Sisal Casinò in modalità for fun. Il casinò, fornito da Playtech, è basato su un client molto leggero da installare su PC che consente di accedere a tutta l’offerta di casinò.

Al momento i giochi presenti sono:

  • Roulette (4 varianti)
  • Casinò Poker (4 varianti)
  • Giochi di carte (9 varianti)
  • Slots (3 varianti)

Data la numerosità dei giochi, destinata peraltro ad ampliarsi ulteriormente in futuro, i singoli giochi sono scaricati sul PC successivamente all’installazione del Casinò per evitare di appesantire eccessivamente il software da installare.

Inoltre i vari giochi possono essere eseguiti contemporaneamente e ciò lascia quali potrebbero essere i modelli e comportamenti di gioco possibili.

Nelle prossime settimane assisteremo alla risposta degli altri concessionari e sarà interessante confrontare il prodotto Playtech con quello degli altri software provider presenti in Italia: Microgaming, NetEnt e Dragonfish.

I network di Poker in Italia

2

Spesso si parla dei diversi concessionari di gioco attivi nell’ambito del Poker citando il network al quale appartengono. Ma quali sono i network di Poker attivi in Italia? Con l’aiuto di Giovanni Carboni abbiamo provato a dare una foto dell’attuale situazione italiana.

Innanzitutto il network può essere definito come un insieme di poker room ospitati da un’unica piattaforma software di Poker.

In Italia al momento i principali network presenti sono:

  • Microgame, che ha un network di circa 20 concessionari ai quali si collegano altri titolari di sistema e skin per un totale di quasi 100 siti diversi che offrono il poker e che insieme a febbraio sono riusciti a cubare circa il 29% della raccota complessiva;
  • Pokerstars, la prima platform, al mondo, che per politica non ospita altri concessionari né opera tramite skin;
  • Playtech,  a cui fanno riferimento come provider concessionari Sisal, SNAI, Cogetech, Eurobet e Gamenet (che operano anche attraverso varie skin, tra cui Virgin); 
  • Ongame, di recente formazione e che rappresenta big del mercato come Bwin e GicoDigitale ma che comprende anche tra gli altri, Casinò di VeneziaGmatica e Betpro nonché Sportingbet e Parr come titolari di sistema (cioè che offrono il gioco tramite la concessione di uno degli altri concessionari);
  • PokerClub, che in realtà è la piattaforma proprietaria di Lottomatica e ospita il gioco con il brand Lottomatica e Totosì e, da poco, ospita anche Joka;
  • Leonardo Service Provider utilizzato da alcuni concessionari tra cui Betting2000 e Bestingame (che peraltro dispone anche dell’autorizzazione per una platform autonoma) ospita una decina di skin e Dollarobet;
  • Microgaming, che dopo Ladbrokes sembra intenzionato ad allargare il network italiano;
  • Infine PartyGaming che è tra i primi network al mondola cui platform ospita Intralot e che offre il gioco anche tramite 4A.

Il ruolo del network se è stato cruciale nel momento del lancio del poker online in Italia lo diventerà ancor di più ora all’avvvio dei cash games per due ragioni principali:

  • il livello di liquidità che riescono a garantire, cioè il numero di giocatori presenti;
  • la tipologia di piattaforma ed i moduli disponibili.

Quest’ultimo aspetto spesso trascurato si rivela importante soprattutto in ottica evolutiva. Alcune piattaforme sono esclusivamente web based o con client altre, invece, mettono a disposizione interfacce Flash, Java e client eseguibili. Inoltre alcune prevedono già un modulo mobile o Interactive TV altre no. Sono quindi tutti elementi che vanno valutati in fase di startup ma non solo.

Al momento difficile prevedere se la diffusione del Poker Cash cambierà il peso dei vari network sul mercato italiano che vede soprattutto l’affermazione di alcuni network: Microgame, Playtech, PokerStars e Ongame. Di sicuro i nuovi player che entreranno nel mercato drovranno effettuare una scelta o magari ripetere la scelta già fatta all’estero e ciò giocherà a favore di piattaforme internazionali come Playtech e Microgaming.

Ladbrokes Poker

0

Ladbrokes si prepara al lancio ufficiale in Italia del Poker online che sarà basato su piattaforma Microgaming. Al momento è possibile giocare gratuitamente con chips virtuali ma dai primi di gennaio si potrà giocare con soldi veri.

In questo modo, e con la nuova offerta di giochi di casinò del 2010, Ladbrokes si prepara a rafforzare la propria strategia online che diventerà l’unico canale di vendita in Italia dopola cessione della rete di agenzie.

Mobile Gaming Providers

1

Nell’ultimo post sul Mobile Betting abbiamo accennato ai diversi approcci tecnlogici che possono essere utilizzati dai concessionari per abilitare i giochi su mobile (sia betting che skill games).

Vogliamo approfondire questo aspetto e passare a rassegna i principali fornitori di questo tipo di soluzioni sia in Italia che all’estero.

La scelta del fornitore è naturalmente condizionata dal tipo di soluzione da adottare, un’applicazione client da installare su cellulare richiede il rispetto di una serie di requisiti tecnici, tipicamente richiesti da Sogei, che presuppongono delle competenze solitamente in possesso di chi realizza soluzioni specializzate per il gioco.

In Italia al momento visto il numero esiguo di casi realizzati, sono poche le società specializzate in questo tipo di soluzioni ed i concessionari italiani hanno fatto ricorso sia fornitori italiani che stranieri.

Uno dei fornitori italiani tra i primi a proporre sul mercato una piattaforma di gioco mobile con accesso WAP è stata Il Village, che aveva condotto dei trial con alcuni concessionari italiani ed ha realizzato sia l’m-site che il Gratta & Vinci su cellulare per Sisal. Tra i grandi System Integrator italiani vi è Reply che ha realizzato nel 2008 l’m-site di Lottomatica.

Una giovane ed interessante realtà di cui sentiremo parlare in futuro è Phinet, che realizza anche applicazioni per il mobile betting da installare sul cellulare.

Guardando ai fornitori stranieri uno dei principali player è la svedese Mobenga che ha diversi clienti nel settore del betting nel mondo. Recentemente ha realizzato per Unibet la piattaforma su iPhone, mentre in Italia è tra i fornitori di AtlantisBet per la soluzione sul portale mobile di H3G e di BWIN (una delle milgiori piattaforme attualmente disponibili in Italia). Ha inoltre concluso un accordo con Orbis per fornire la componente mobile all’interno della piattaforma di gioco Openbet e completare così con mkodo (specialista nell’SMS Betting) l’offerta di servizi di tipo mobile.

Mancano però ancora all’appello in Italia alcune tra le società più importanti nel mondo in questo tipo di soluzioni con numerosi clienti nei principali mercati esteri, che però solo ora si stanno affacciando nel mercato italiano ed infatti sono diverse le trattative in corso con alcuni concessionari italiani. Non è escluso che questi soggetti riusciranno a rimpiazzare quelle piccole società, che pur essendo specializzate, realizzano però soluzioni verticali e stand alone.

Tra i leaders di mercato delle soluzioni di mobile gaming vogliamo evidenziare:

  • Mfuse, specializzato sopratutto nella realizzazione di m-site e vincitrice, quest’anno, del premio Gold Future Mobile assegnato da Juniper. Conta clienti di rilevanza internazionale tra cui spiccano William Hill, Bet365, Ladbrokes e molti altri;
  • Spin³, del gruppo Micogaming, specializzato in applicazioni Java e m-site do giochi di casinò e video poker. Ha realizzato anche specifiche versioni per iPhone e Android. Tra i principali clienti il noto mobile casinò Zero36, e molti altri come 777mobile e 32Red;
  • Openlot,che sopratutto in Asia ha diversi clienti nell’ambito dei mobile casino ed lotteria via SMS;
  • Playtech, che all’interno dell’ampia offerta di piattaforma ha anche il modulo mobile.

Infine danon dimenticare Cecure Network, di recente acquisita da Pokerstars per portare il Poker su dispositivi mobili.

Occorrerà attendere nei prossimi mesi per conoscere le aziende che meglio riusciranno ad affermarsi in Italia e come i concessionari intenderanno attuare le loro strategie sul canale mobile.

Torna all'inizio
6sx