Articoli con tag Lottomatica

lottomatica 3D

Lottomatica 3D

0

Tra le novità più recenti riguardanti l’offerta dei concessionari italiani spicca la nuova applicazione messa a diposizione di Lottomatica: Lottomatica 3D, un’applicazione che consente di guidare un proprio Avatar in mondo virtuale al cui interno è possibile trovare delle sale Bingo ed acquistare Gratta e Vinci. Il software è stato realizzato da Solfin, che è anche titolare della concessione Bingo utilizzata da Lottomatica.

Si tratta di una novità nell’offerta dei giochi e va a Lottomatica il merito di essere stata la prima a proporre questo tipo di prodotto.

L’applicazione attirerà sicuramente l’attenzione degli appassionati del genere 3D, ma per verificare il successo di questa iniziativa occorrerà attendere un pò di tempo visto che l’installazione e l’utilizzo del software possono rappresentare un freno importante.

Naturalmente il paragone più immediato che viene da fare è con Second Life, ormai in calo di popolarità, che proprio negli stessi giorni del lancio di Lottomatica 3D ha annunciato un taglio di personale pari al 30% dei suoi dipendenti. Linden Lab ha infatti dato avvio ad una ristrutturazione che coinvolgerà anche il prodotto, per renderlo più al passo con gli sviluppi del social network. Trai i principali problemi che la stessa Linden Lab si impegnerà a superare è stato evidenziato l”installazione e la “pesantezza” del software ed infatti il nuovo Second Life sarà web based.

Gratta e Vinci

2

Mentre si avvicina il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla gara dei Gratta e Vinci sembrano delinearsi 2 grandi schieramenti contrapposti che si contenderanno la prossima concessione:

  • il primo rappresentato da Lottomatica e Scientific Games;
  • il secondo molto più numeroso che vede Sisal e Poste Italiane come capofila ed a cui potrebbero aggiungersi Mediaset, Bwin e forse Intralot.

Bisognerà attendere il 10 maggio per conoscere i nomi dei partecipanti alla gara, sicuramente il secondo tipo di raggruppamento delinea degli scenari interessanti se pensiamo alle sinergie che si potrebbero creare  tre le varie aziende.

Bingo Club di Lottomatica

1

Anche Lottomatica dà il via al Bingo online al momento con un palinsesto ridotto che vede 2 sale (Western e Classic) operative dalle 14:00 alle 16:53 entrambe però con Jackpot. BingoClub si appoggia alla concessione di Solfin,società che gestisce sale Bingo e che fa parte del network di Bingo online Millionaire Bingo.

I network di Poker in Italia

2

Spesso si parla dei diversi concessionari di gioco attivi nell’ambito del Poker citando il network al quale appartengono. Ma quali sono i network di Poker attivi in Italia? Con l’aiuto di Giovanni Carboni abbiamo provato a dare una foto dell’attuale situazione italiana.

Innanzitutto il network può essere definito come un insieme di poker room ospitati da un’unica piattaforma software di Poker.

In Italia al momento i principali network presenti sono:

  • Microgame, che ha un network di circa 20 concessionari ai quali si collegano altri titolari di sistema e skin per un totale di quasi 100 siti diversi che offrono il poker e che insieme a febbraio sono riusciti a cubare circa il 29% della raccota complessiva;
  • Pokerstars, la prima platform, al mondo, che per politica non ospita altri concessionari né opera tramite skin;
  • Playtech,  a cui fanno riferimento come provider concessionari Sisal, SNAI, Cogetech, Eurobet e Gamenet (che operano anche attraverso varie skin, tra cui Virgin); 
  • Ongame, di recente formazione e che rappresenta big del mercato come Bwin e GicoDigitale ma che comprende anche tra gli altri, Casinò di VeneziaGmatica e Betpro nonché Sportingbet e Parr come titolari di sistema (cioè che offrono il gioco tramite la concessione di uno degli altri concessionari);
  • PokerClub, che in realtà è la piattaforma proprietaria di Lottomatica e ospita il gioco con il brand Lottomatica e Totosì e, da poco, ospita anche Joka;
  • Leonardo Service Provider utilizzato da alcuni concessionari tra cui Betting2000 e Bestingame (che peraltro dispone anche dell’autorizzazione per una platform autonoma) ospita una decina di skin e Dollarobet;
  • Microgaming, che dopo Ladbrokes sembra intenzionato ad allargare il network italiano;
  • Infine PartyGaming che è tra i primi network al mondola cui platform ospita Intralot e che offre il gioco anche tramite 4A.

Il ruolo del network se è stato cruciale nel momento del lancio del poker online in Italia lo diventerà ancor di più ora all’avvvio dei cash games per due ragioni principali:

  • il livello di liquidità che riescono a garantire, cioè il numero di giocatori presenti;
  • la tipologia di piattaforma ed i moduli disponibili.

Quest’ultimo aspetto spesso trascurato si rivela importante soprattutto in ottica evolutiva. Alcune piattaforme sono esclusivamente web based o con client altre, invece, mettono a disposizione interfacce Flash, Java e client eseguibili. Inoltre alcune prevedono già un modulo mobile o Interactive TV altre no. Sono quindi tutti elementi che vanno valutati in fase di startup ma non solo.

Al momento difficile prevedere se la diffusione del Poker Cash cambierà il peso dei vari network sul mercato italiano che vede soprattutto l’affermazione di alcuni network: Microgame, Playtech, PokerStars e Ongame. Di sicuro i nuovi player che entreranno nel mercato drovranno effettuare una scelta o magari ripetere la scelta già fatta all’estero e ciò giocherà a favore di piattaforme internazionali come Playtech e Microgaming.

Poker House

Poker House di Lottomatica

0

A poche centinaia di metri dalla sede di Sisal di Milano, Lottomatica ha aperto POKERClub House un temporary shop dedicato a POKERClub, il brand dedicato al Poker online.

Lo scopo dell’iniziativa far conoscere al grande pubblico le regole del poker, si può giocare al tavolo verde in modalità for fun e sono previste anche delle giornate di lezione. Infatti il 3 febbraio al mattino ci sarà la lezione di Jonathan Parke, Senior Lecturer in Gambling Studies e business Strategy all’Università di Salford.

L’inizativa sarà ripetuta anche in altre città a partire da Napoli e poi Roma.

Scommesse Live

1

Tra gli auspici sull’ulteriore sviluppo del mercato nel 2010, lo sviluppo delle Scommesse Live è tra i più rilevanti. Finora il palinsesto proposto da AAMS è stato abbastanza limitato come potete vedere qui, ma è da augurarsi che con i mondiali di calcio 2010 ed una maggiore attenzione da parte dei concessionari di scommesse sportive come Bwin, Giocodigitale , SNAI, Sisal e Lottomatica , le cose cambino.

Le ragioni di tale interesse sono sopratutto nel fatto che le Scommesse Live possono rappresentare il principale driver alla diffusione delle scommesse da cellulare, sia da m-site che tramite SMS, e dalla nuova interessantissima piattaforma delle connected TV, su cui vogliamo ritornare in futuro. Questi 2 strumenti citati si prestano tanto alla scommessa d’impulso mentre si segue l’evento, allo stadio o davanti al Televisore, e peraltro possono permettere di indirizzare un target diverso rispetto all’utente che solitamente effettua le sue giocate da PC.

iPhone better

Lottomatica su iPhone

0

Un importante elemento di successo di una qualunque applicazione di Mobile Betting o Mobile Skill Games è rappresentato dal livello di customer experience che si riesce a garantire all’utente.

La piattaforma iPhone possiede senza dubbio questa caratteristica e su di essa si concentra l’attenzione degli addetti ai lavori, anche perchè l’utente che tipicamente utilizza l’iPhone ha una maggiore propensione all’utilizzo di una serie di servizi di mobile internet ed inoltre ha una maggiore disponibilità ad acquistare applicazioni e contenuti.

Le società del settore giochi e scommesse all’estero hanno quindi cominciato a sviluppare applicazioni o m-site appositamente per iPhone allo scopo di sfruttare al massimo il successo che questo smartphone sta avendo in tutto il mondo.

In Italia al momento l’ iPhone è uno degli smartphones piùvenduti, 3italia ha dichiarato di venderne circa 20.000 al giorno. Complessivamente dall’inizio dell’anno sono stati venduti da tutti gli operatori più di 1,5 milioni di iPhone, anche se i terminali attivi (che sono stati collegati ad internet) dovrebbero esseremeno di 1 milione.

Anche i concessionari italiani stanno cominciando ad interessarsi a questo tipo di piattaforma. Come abbiamo già avuto modo di osservare sono pochi i soggetti che già hanno servizi attivi su mobile, ma tra essi abbiamo notato che Lottomatica ha una versione dell’m-site per iPhone. Il design sembra ottimo e studiato appositamente per il touchscreen decisamente tra i migliori siti di scommesse per cellulari presenti in Italia, anche se è monocromatico .


Vedremo nei prossimi mesi come si muoveranno gli altri concessionari su questo fronte.

Poker online a novembre

1

Negli ultimi 2 mesi sembra che la raccolta mensile del poker online si stia stabilizzando ad un livello ritenuto da record ad inizio anno. Anche novembre il totale delle giocate ha superato i 230 milioni di euro (233,8 M€).

Microgame attraverso il suo network ha raccolto oltre70 milioni di euro, al secondo posto, ed in calo del 9,3% rispetto ad ottobre, Giocodigitale con 38,2 milioni di euro. Sul podio anche Pokerstars che dopo le performance degli ultimi mesi sembra destinata, nei prossimi mesi, ad insediare il 2° posto di Giocodigitale.

quota % di mercato

Microgame

30,4%

Gioco Digitale

16,3%

Pokerstars

16,2%

Lottomatica

12,2%

Snai

6,5%

Sisal

5,3%

Bwin

4,5%

LSP

3,8%

Eurobet

2,2%

PartyPoker

1,4%

Cogetech

0,9%

Altri

0,3%

Totale

100%

Se consideriamo l’andamento da inizio anno, sul totale degli oltre 2 miliardi di euro raccolti si nota come oltre la metà del mercato sia rappresentata dai primi 2 operatori.

quota % di mercato

Microgame

26,5%

Gioco Digitale

24,0%

Lottomatica

14,4%

Pokerstars

11,2%

Snai

6,7%

Bwin

6,3%

Sisal

4,4%

LSP

2,9%

Eurobet

2,3%

Cogetech

0,8%

PartyPoker

0,6%

Altri

0,0%

Totale

100,0%

Fino alla chiusura d’anno queste quote, salvo grandi sorprese, sembrano destinate a rimanere pressochè stabili, il 2010 porterà sicuramente a nuovi equilibri rispetto al quadro attuale.

Lottomatica nelle stazioni dei treni

0

Centostazioni è l’insieme delle Stazioni ferroviarie di medie dimensioni, per intenderci Garibaldi a Milano o per esempio quella di Savona.

Quest’ultima la cito perché è la prima che ha aperto un punto gioco Lottomatica con tanto di presenza all’inaugurazione del Ministro Scajola (anche se sembra abbia fatto commenti non molto positivi sull’iniziativa).

Le stazioni sono da tempo sotto la mira di aziende che vogliono intercettare tutta la massa di utenti che si riversa ogni anno.
Nelle grandi stazioni il Digital Signing è ormai d’obbligo (pubblicità con gli schermi video), ma le stazioni di medie dimensioni sono senza dubbio più gestibili, meno caotiche per un business come slot machine e videolottery.

Vedremo quanto avranno successo fra qualche mese quando ce ne saranno un po’ di più di punti gioco.

Mobile Gaming Providers

1

Nell’ultimo post sul Mobile Betting abbiamo accennato ai diversi approcci tecnlogici che possono essere utilizzati dai concessionari per abilitare i giochi su mobile (sia betting che skill games).

Vogliamo approfondire questo aspetto e passare a rassegna i principali fornitori di questo tipo di soluzioni sia in Italia che all’estero.

La scelta del fornitore è naturalmente condizionata dal tipo di soluzione da adottare, un’applicazione client da installare su cellulare richiede il rispetto di una serie di requisiti tecnici, tipicamente richiesti da Sogei, che presuppongono delle competenze solitamente in possesso di chi realizza soluzioni specializzate per il gioco.

In Italia al momento visto il numero esiguo di casi realizzati, sono poche le società specializzate in questo tipo di soluzioni ed i concessionari italiani hanno fatto ricorso sia fornitori italiani che stranieri.

Uno dei fornitori italiani tra i primi a proporre sul mercato una piattaforma di gioco mobile con accesso WAP è stata Il Village, che aveva condotto dei trial con alcuni concessionari italiani ed ha realizzato sia l’m-site che il Gratta & Vinci su cellulare per Sisal. Tra i grandi System Integrator italiani vi è Reply che ha realizzato nel 2008 l’m-site di Lottomatica.

Una giovane ed interessante realtà di cui sentiremo parlare in futuro è Phinet, che realizza anche applicazioni per il mobile betting da installare sul cellulare.

Guardando ai fornitori stranieri uno dei principali player è la svedese Mobenga che ha diversi clienti nel settore del betting nel mondo. Recentemente ha realizzato per Unibet la piattaforma su iPhone, mentre in Italia è tra i fornitori di AtlantisBet per la soluzione sul portale mobile di H3G e di BWIN (una delle milgiori piattaforme attualmente disponibili in Italia). Ha inoltre concluso un accordo con Orbis per fornire la componente mobile all’interno della piattaforma di gioco Openbet e completare così con mkodo (specialista nell’SMS Betting) l’offerta di servizi di tipo mobile.

Mancano però ancora all’appello in Italia alcune tra le società più importanti nel mondo in questo tipo di soluzioni con numerosi clienti nei principali mercati esteri, che però solo ora si stanno affacciando nel mercato italiano ed infatti sono diverse le trattative in corso con alcuni concessionari italiani. Non è escluso che questi soggetti riusciranno a rimpiazzare quelle piccole società, che pur essendo specializzate, realizzano però soluzioni verticali e stand alone.

Tra i leaders di mercato delle soluzioni di mobile gaming vogliamo evidenziare:

  • Mfuse, specializzato sopratutto nella realizzazione di m-site e vincitrice, quest’anno, del premio Gold Future Mobile assegnato da Juniper. Conta clienti di rilevanza internazionale tra cui spiccano William Hill, Bet365, Ladbrokes e molti altri;
  • Spin³, del gruppo Micogaming, specializzato in applicazioni Java e m-site do giochi di casinò e video poker. Ha realizzato anche specifiche versioni per iPhone e Android. Tra i principali clienti il noto mobile casinò Zero36, e molti altri come 777mobile e 32Red;
  • Openlot,che sopratutto in Asia ha diversi clienti nell’ambito dei mobile casino ed lotteria via SMS;
  • Playtech, che all’interno dell’ampia offerta di piattaforma ha anche il modulo mobile.

Infine danon dimenticare Cecure Network, di recente acquisita da Pokerstars per portare il Poker su dispositivi mobili.

Occorrerà attendere nei prossimi mesi per conoscere le aziende che meglio riusciranno ad affermarsi in Italia e come i concessionari intenderanno attuare le loro strategie sul canale mobile.

Torna all'inizio
6sx