Nuovi Giochi

game360-betting-home-1920

Nuove app di scommesse sportive di Iziplay

0

Online per iOS e Android, IZIplay |sport è la nuova app di scommesse sportive di iZiplay. Una app nativa e innovativa che nasce dalla partnership tra Cogetech e Game360.

iZiplay|sport è disponibile per smartphone e tablet, è semplice da utilizzare ed ha una grafica accattivante. Sviluppata con tecnologia nativa, l’app è in linea con i più alti standard di gioco di semplicità, immediatezza, velocità, sicurezza. Permette inoltre di controllare la spesa effettuata in ogni momento.

Insieme a Game360, iZiplay si rinnova per intercettare tutte le richieste degli utenti, ampliando l’offerta dei giochi e migliorandone le performance tecniche.

horseRacing3d_2-190x114

Virtual Races: scommesse a colpi di bit

0

GiocaiGiochi oggi cercherà di spiegare in maniera semplice anche per gli utenti che si stanno avvicinando solo ora al mondo del betting virtuale cosa si intenda per Virtual Races, modalità di betting che nell’ultimo periodo si sta sempre più affermando nel nostro Paese e che ha ottenuto l’approvazione della Commissione Europea solo di recente (il 18 aprile 2012), mentre la bozza, pubblicata sul sito dell’AAMS, risale al 2 luglio 2012.

I Virtual Races consistono in delle vere e proprio gare che permettono all’utente di puntare su eventi sia sportivi che non, esattamente come un evento reale sin ora conosciuto…ma la differenza sostanziale consiste nel fatto che i Virtual Races sono frutto di pure e “semplici” simulazioni computerizzate: non più vere e reali gare (i puristi forse storceranno il naso), ma puri e semplici bit che, in un testa a testa completamente simulato si sfideranno per la gioia degli appassionati a qualsiasi ora del giorno. Questo tipo di scommesse crea, come è intuibile, un notevole vantaggio per il banco.

Ma quali eventi è possibile giocare tramite questa modalità? Sebbene inizialmente i giochi fossero un numero ben più esiguo, ad oggi è possibile scommettere su un’ampia pletora di discipline quali: Calcio, Tennis, Ciclismo, Automobilismo, Speedway, corse di Levrieri e corse di Cavalli, tra cui trotto, galoppo e corse ad ostacoli. Questi sport hanno un proprio palinsesto e adottano le tipologie di scommessa degli eventi classici. Generalmente, tutte le corse di cani o cavalli virtuali sono basate su filmati reali registrati o interamente simulati in computer graphic, che un server centrale invia in streaming agli scommettitori per tutta la durata delle corse. Ogni gara virtuale dura dal minuto al minuto e mezzo con una nuova che inizia in circa 3 minuti. Appena prima che la gara abbia inizio, è possibile puntare la propria giocata sia sul vincitore, con relative quote, sia sul piazzamento del cane/cavallo.

L’AAMS, che è ente certificatore, definisce il payout compreso tra 80% e 90% per le scommesse singole e tra il 60% e il 90% per le plurime, un sistema tipico della videolottery in cui solitamente oltre il 90% delle puntate viene redistribuito quale premio.

Tra i provider nostrani che si ritengono più interessanti da questo punto di vista, spicca senz’altro Sisal, con un’offerta che risulta a nostro avviso semplice e strutturata, nonché varia: dalla corsa di cavalli, all’automobilismo, agli eventi calcistici difatti, è possibile scommettere in maniera particolarmente semplice e lineare attraverso il portale della società, che inoltre riassume con una grafica chiara le statistiche e gli esiti delle gare, come è possibile osservare nella foto riportata sotto:

 

Fonte: Sisal.it

In conclusione, è interessante sapere inoltre che esistono delle modalità che potremmo definire più “hardcore” di Virtual Races, adatte cioè agli appassionati dell’aspetto simulativo dei giochi. Già dal 2006 difatti portali come Newturf.com, Horseracingpark.com o Dogracer.com permettono di simulare aspetti quali la riproduzione, l’allevamento, l’addestramento e la compravendita di cavalli e cani da corsa, il tutto tramite moneta reale : questi giochi simulano quindi la gestione di una scuderia virtuale o di un canile, sempre sulla base di equazioni matematiche logiche pure: non si tratta quindi di un gioco di pura fortuna, ma anche di abilità. Ogni cavallo online o levriero dispone di informazioni genetiche uniche, che hanno un’influenza diretta sul suo potenziale fisico e mentale.

Come sempre, per approfondimenti sull’argomento non esitate a contattarci!

Giocaigiochi su fonti varie: AAMS, Bettingvirtuale.it, Sisal.it, Virtualracemag.it, altre

Lotterie al Consumo

1

Si ritorna a parlare di Lotterie al Consumo sopratutto in vista del varo della manovra fiscale che dovrebbe prevedere una nuova gara per l’assegnazione di licenze per la gestione telematica di giochi di sorte legati al consumo. AAMS ha infatti pubblicato il decreto direttoriale contenente le caratteristiche tecniche e le modalità di funzionamento dei misuratori fiscali utilizzabili per le lotterie al consumo.

Diversi i punti di interesse che vengono ribaditi o chiariti:

  • la partecipazione al gioco è contestuale all’acquisto di beni o servizi per i quali è prevista l’emissione dello scontrino fiscale;
  • la possibilità di prevedere partizioni di rete telematica affidate ciscuna ad un concessionario;
  • la ricevuta di paartecipazione ed il documento di riscossione saranno su supporto cartaceo e sono rappresentati da un documento emesso contestualmente allo scontrino;
  • i terminali di gioco devono essere anche dei misuratori fiscali e dovrà essere in grado di eseguire il software di gioco;
  • inoltre si parla di software di gioco residente nella memoria di gioco e di trasferimento periodico dei dati di gioco al sistema del concessionario
  • interessante anche il riferimento ai beni e servizi per i quali è possibile prevedere la partecipazione al gioco, in particolare tra questi dovrebbero rientrare le prestazioni di trasporto pubblico.

Si delinea quindi uno scenario interessante con nuovi soggetti che potrebbero operare come concessionari. La grande distribuzione ha sicuramente una posizione di grande vantaggio, anche se per alcune GDO questo tipo di business non è ritenuto in linea con la loro politica etica. Altro elemento di interesse è il fatto che il software di gioco risiederà nel terminale ed il collegamento con il sistema centrale del concessionario è periodico ai fini del trasferimento dati. Ciò elimina una delle principali barriere alla fattibilità delle Lotterie al consumo, dato che molti sistemi di cassa sono datati e non sono connessi tra loro su banda larga e prevedere dei terminali collegati ad un sistema di elaborazione centrale in cui risiedeva il software di gioco sarebbe stato molto difficile da realizzare.

Poker Cash e Casinò

0

Finalmente il tanto atteso decreto su Poker Cash e Casinò è stato pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n.27 del 3-2-201.

Oltre alle nuove tipologie di gioco introdotte altre novità riguardano la tassazione (20% sulle somme non restituite ai giocatoricome vincite) il payout diverso (90% per poker cash e Casinò) e l’obbligo di informazione delgiocatore e di predisposizione di strumenti di autolimitazione.

Parte così una nuovo filone di offerta che a regime completo (quindi con le slot) secondo le tante stime fatte in questo periodo, dovrebbe doppiare l’attuale raccolta del poker online a torneo.


Lotterie al supermercato

0

Quasi 1 anno fa avevamo parlato della possibilità di lancio del Gratta&Vinci Fiscale, ebbene AAMS ha inviato a Bruxelles ildecreto contenente le regole tecniche  le modalità di funzionamento dei giochi di sorte legati al consumo. Si tratta in pratica della possibilità di giochi legati al consumo in cui il consumatore può decidere di giocare il resto che gli spetta (fino ad un massimo di 5€) in seguito all’acquisto di beni o servizi.

La giocata viene effettuata tramite il misuratore fiscale che diventa quindi un vero e proprio terminale di gioco, ma dovrà anche rispettare determinate caratteristiche tecniche e di funzionamento. Il gioco sarà gestito attravreso la rete telematica e sarà con vincita predeterminata o con vincita determinabile successivamente alla giocata accettata.

Si tratta quindi di una importante innovazione che avrà come conseguenza immediata quella di endere sempre più capillare l’offerta di giochi e di aumentare le possibilità di giocare da parte degli utenti. Servirà però un rinnovamento del parco dei misuratori fiscali attualmente in uso che, ad esclusione dei grandi supermercati che hanno sistemi di cassa evoluti, presenta un parco installato non adeguato.

Finalmente Poker Cash e Casinò in Italia

2

Finalmente dopo tante attese è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 23 marzo il decreto che introduce in Italia il Poker Cash ed i Casinò. Il decreto di 15 articoli introduce grandi elementi di novità per il mercato italiano tra cui i principali:

  • la tassazione del 20% delle somme che, in base al regolamento di gioco, non risultano restituite al giocatore per giochi di sorte a quota fissa a distanza con vincita in denaro e per i giochi di carte a distanza con vincita in denaro, organizzati in forma diversa dal torneo (cioè Casinò e Poker Cash);
  • la destinazione a montepremi del 90% della raccolta;
  • il diritto di partecipazione non superiore a 250€ ed il massimale della posta di partecipazione alla sessione di gioco in 1.000 euro;
  • l’attivazione di strumenti per l’autolimitazione e l’autoesclusione dal gioco che vanno obbligatoriamente attivati da tutti gli utenti che acccedono al gioco.

Si tratta quindi di un’importante cambiamento del quadro regolatorio e di mercato del quale presto saranno visibili gli effetti in termini di offerta ed anche in termini di nuovi player, già attivi all’estero su siti .com, che entreranno nel mercato italiano.

10YahooTVWidget

La TV evolve ed il gambling vuole entrarci

0

Il 2010 sarà l’anno della televisione ? Sembra di si.

Ormai do per scontato che è finita l’era del PC, invece il televisore è sempre più oggetto di studio per dargli nuova linfa. Dal 3D, all’Internet Connected TV si vuole provare a sfruttare la sua pervasività assoluta, soprattutto in Italia.

Negli Stati Uniti sono stati venduti oltre un milione di TV che possono accedere ad Internet, non moltissimi ma siamo all’inizio. Non conoscoil dato relativo ai set top box che rendono possibile sfruttare la TV per l’accesso Web e come media center.

Fra soluzioni dei produttori di televisori, over the top TV, set top box dei Cable e dei Telco, nei prossimi anni assisteremo alla carica per occupare lo schermo più grande presente nelle case.

Gli accordi e le funzionalità previste dai televisori sono le più svariate; a parte lo scontato sviluppo dell’Home Video, il gaming/betting  è l’altra area molto in fermento. Avere skype e paypal a disposizione sulla TV che impatto avranno ?

10YahooTVWidget

Gratta & Vinci fiscale

1

Sono ormai diverse le indiscrezioni sulla possibilità di lancio si una sorta di scontrino Gratta & Vinci allo scopo di ridurre l’evasione fiscale. A ritornare su questa notizia è il blog 2+2 de Il Foglio, che parla di un possibile coinvolgmento di due tipologie di soggetti:

  • concessionari del gioco
  • operatori di telefonia mobile

A breve scopriremo se si tratta di pure ipotesi o di realtà, è certo però che questo strumento è già utilizzato in Cina e altri stati dell’Asia.

Si tratta dunque di un’ipotesi interessante che presenta però una complessità organizzativa, documentale e logistica da non sottovalutare. Inoltre, se il Gratta & Vinci fiscale fosse realizzato, occorrerà verificare che i benefici derivanti dalla possibile minore evasione non siano annullati da nuove forme di irregolarità che tale tipo di meccanismo potrebbe generare.

Skill Games nel 2010

1

Ho chiesto ad Enrico Rusi di darci la sua opinione sul mercato dei giochi online nel 2010. Di seguito il suo post

Il 2009 è stato sicuramente la conferma che il Poker sportivo in versione Texas Hold ‘em è molto piu’ di una semplice moda.
Dopo le prime timide previsioni prima del lancio dello scorso autunno quando si parlava di 400 milioni sull’anno,
si è subito percepito che il nuovo gioco limitato alla liquidità nazionale e alla versione torneo avrebbe dato enormi soddisfazioni. Oggi la soglia dei 2 miliardi è una certezza, ma cosa succederà per il 2010?

Sicuramente il poker sarà ancora la “killer application” dei giochi online e tutte le aziende si stanno preparando per partire in quarta sulla modalità cash che le ultime indiscrezioni danno live a fine gennaio.
Sarà tutto confermato? Chi saranno i primi attori a “riportare” sul territorio i giocatori cash che ancora giocano sul .com?

Ma il 2010 sarà anche l’anno del lancio di nuovi giochi e nuove piattaforme che sono oggi presenti sul mercato internazionale.
Gli skill games puri non hanno generato finora volumi confrontabili con il poker ma secondo molti operatori di mercato ci sono margini di differenziazione attraverso i giochi cosidetti italiani.
Visto il successo delle applicazioni fun su iphone perchè non puntare su briscola, scopa e tresette? Questi giochi, insieme ad alcuni altri come la bestia, fanno parte della cultura italiana e potrebbero incrementare quella voglia di mettersi alla prova giocando “pocket money” con gli amici della rete e far innalzare l’Arpu del cliente.

Alto punto interrogativo sarà il Bingo Online. Ormai atteso da tanto tempo il gioco è stato finalmente lanciato anche se finora il modalità fun ( Sisal). Diverse piattaforme internazionali stanno sondando il terreno ma le previsioni sono abbastanza discordanti. C’è chi parla di un mercato da 100 milioni anno chi prevede una grande sorpresa a livello di numeri supportata dai nuovi side casino games che dovrebbero essere live nel corso del primo semestre.

Infine non sono da dimenticare i classici giochi come Ramino, Scala40, Burraco e tanti altri che presentano buone community online che potrebbero essere disposte ad investire.

Enrico Rusi

Torna all'inizio
6sx