Internet

sisalit

Il nuovo Sisal.it

0

Sisal ha rinnovato Sisal.it con un nuovo portale in grado di rappresentare in maniera molto più lineare l’ampia offerta di gioco del gruppo.

 

I contenuti sono rimasti sostanzialmente invariati ma la prima impressione che si ha guardando il nuovo Sisal.it è di estrema chiarezza. Il menu di navigazione consente l’accesso immediato ai contenuti di interesse e la sezione Lotterie è sempre in primo piano.

Inoltre la sezione scommesse sembra fortemente migliorata con tante novità che saranno gradite agli scommettitori più esperti.

L’impressione finale è dunque di un ottimo lavoro ed è interessante anche rilevare che il nuovo portale è basato usa come CMS Liferay e questo è forse la ragione della maggior velocità del nuovo Sisal.it. 

horseRacing3d_2-190x114

Virtual Races: scommesse a colpi di bit

0

GiocaiGiochi oggi cercherà di spiegare in maniera semplice anche per gli utenti che si stanno avvicinando solo ora al mondo del betting virtuale cosa si intenda per Virtual Races, modalità di betting che nell’ultimo periodo si sta sempre più affermando nel nostro Paese e che ha ottenuto l’approvazione della Commissione Europea solo di recente (il 18 aprile 2012), mentre la bozza, pubblicata sul sito dell’AAMS, risale al 2 luglio 2012.

I Virtual Races consistono in delle vere e proprio gare che permettono all’utente di puntare su eventi sia sportivi che non, esattamente come un evento reale sin ora conosciuto…ma la differenza sostanziale consiste nel fatto che i Virtual Races sono frutto di pure e “semplici” simulazioni computerizzate: non più vere e reali gare (i puristi forse storceranno il naso), ma puri e semplici bit che, in un testa a testa completamente simulato si sfideranno per la gioia degli appassionati a qualsiasi ora del giorno. Questo tipo di scommesse crea, come è intuibile, un notevole vantaggio per il banco.

Ma quali eventi è possibile giocare tramite questa modalità? Sebbene inizialmente i giochi fossero un numero ben più esiguo, ad oggi è possibile scommettere su un’ampia pletora di discipline quali: Calcio, Tennis, Ciclismo, Automobilismo, Speedway, corse di Levrieri e corse di Cavalli, tra cui trotto, galoppo e corse ad ostacoli. Questi sport hanno un proprio palinsesto e adottano le tipologie di scommessa degli eventi classici. Generalmente, tutte le corse di cani o cavalli virtuali sono basate su filmati reali registrati o interamente simulati in computer graphic, che un server centrale invia in streaming agli scommettitori per tutta la durata delle corse. Ogni gara virtuale dura dal minuto al minuto e mezzo con una nuova che inizia in circa 3 minuti. Appena prima che la gara abbia inizio, è possibile puntare la propria giocata sia sul vincitore, con relative quote, sia sul piazzamento del cane/cavallo.

L’AAMS, che è ente certificatore, definisce il payout compreso tra 80% e 90% per le scommesse singole e tra il 60% e il 90% per le plurime, un sistema tipico della videolottery in cui solitamente oltre il 90% delle puntate viene redistribuito quale premio.

Tra i provider nostrani che si ritengono più interessanti da questo punto di vista, spicca senz’altro Sisal, con un’offerta che risulta a nostro avviso semplice e strutturata, nonché varia: dalla corsa di cavalli, all’automobilismo, agli eventi calcistici difatti, è possibile scommettere in maniera particolarmente semplice e lineare attraverso il portale della società, che inoltre riassume con una grafica chiara le statistiche e gli esiti delle gare, come è possibile osservare nella foto riportata sotto:

 

Fonte: Sisal.it

In conclusione, è interessante sapere inoltre che esistono delle modalità che potremmo definire più “hardcore” di Virtual Races, adatte cioè agli appassionati dell’aspetto simulativo dei giochi. Già dal 2006 difatti portali come Newturf.com, Horseracingpark.com o Dogracer.com permettono di simulare aspetti quali la riproduzione, l’allevamento, l’addestramento e la compravendita di cavalli e cani da corsa, il tutto tramite moneta reale : questi giochi simulano quindi la gestione di una scuderia virtuale o di un canile, sempre sulla base di equazioni matematiche logiche pure: non si tratta quindi di un gioco di pura fortuna, ma anche di abilità. Ogni cavallo online o levriero dispone di informazioni genetiche uniche, che hanno un’influenza diretta sul suo potenziale fisico e mentale.

Come sempre, per approfondimenti sull’argomento non esitate a contattarci!

Giocaigiochi su fonti varie: AAMS, Bettingvirtuale.it, Sisal.it, Virtualracemag.it, altre

davidecamera

Gaming & Business Intelligence, un matrimonio che s’ha da fare

0

Ringraziamo Davide Camera che in quest post ci ha voluto descrivere la relazione tra Gaming e Business Intelligence

Iniziarono a frequentarsi qualche anno fa e dopo anni di fidanzamento arrivò anche per loro il momento di convogliare a nozze. Un matrimonio quello tra il settore del Gaming e la Business Intelligence che assume oggi ancor più rilevanza in quanto la necessità di indirizzare correttamente le scelte strategiche aziendali sulla base di informazioni oggettive è una prerogativa a cui nessun manager può fare a meno.

Le aziende che operano nel mondo del Gaming sono titolari di un tesoro incredibile fatto di informazioni latenti pronte per essere esplorate, correlate ed analizzate.

I processi di CRM, in particolar modo di Social CRM, completano e forniscono un “enrichment” al Customer Database in ottica Big Data.

Ci sono tutte le premesse affinchè i progetti di Business Intelligence possano crescere e creare quella cultura “customer centric” che non guasta mai.

Prendiamo ad esempio le poker room online. Cosa può fare la Business Intelligence in concreto ? Se intraprendiamo un progetto di questo tipo siamo “nuts” o “drawing dead”?

L’esempio che faccio sempre in questi casi è molto semplice: care poker room, studiate e guardate i vostri clienti (che in molti casi sono dei professionisti e fanno di un gioco il loro lavoro) che utilizzano da sempre strumenti di Business Intelligence come Holdem Manager, Poker Tracker, etc. Perchè lo fanno? Semplice, per intraprendere scelte nel lungo periodo profittevoli, esattamente quello che dovrebbe fare ogni manager.  

Qualche esempio può chiarire meglio il concetto: 

  • lo studio delle modalità di fruizione del gioco (sng, cash, mtt, etc), della tipologia di gioco (holdem, PLO8, etc.) permette di ottimizzare il palinsesto di offerta della poker room
  • l’introduzione di vip system legati allo spending richiede, come in ogni altro settore, un continuo monitoraggio e un tuning dinamico
  • l’analisi dei dati di transato permette di effettuare forecasting sempre più precisi
  • le massicce campagne di marketing necessitano di una corretta identificazione del target e un continuo monitoraggio dei risultati che a loro volta devono diventare strumento per migliorare quelle future.
  • la crescente presenza social delle poker room necessita di strategie di engagement e di permission marketing che possano arricchire il Customer DB
  • la content analysis e la text analysis vi possono permettere di migliorare la comunicazione
  • l’analisi dei contenuti dei forum è fondamentale per anticipare problematiche latenti e può diventare un HUB di innovazione
  • il social customer care rappresenta un canale di fidelizzazione del consumatore

Questi sono solo alcuni esempi ma in un mercato come quello italiano, ancora giovane, rappresentano un punto di partenza per ottenere quel vantaggio competitivo che tutti cercano e sognano.

Davide Camera

@DavideCamera

Co-Founder & Senior Data Scientist

Excelle S.r.l.

1 24 11

L’importanza dei social media nel gambling

0

È innegabile come internet abbia assunto un ruolo sempre più di rilievo nella vita delle persone: la ricerca di informazioni, di svago o la necessità di comunicare a distanza hanno fatto (e faranno) sempre più un frequente uso della rete come canale principale a cui attingere. La sua rapida e capillare espansione è indubbiamente dovuta allo sviluppo concomitante delle tecnologie ad essa connesse, tecnologie che hanno portato alla nascita e diffusione, soprattutto negli ultimi anni, dei social media, un fenomeno anch’essi che sta sempre più acquistando influenza sulla società. Se difatti fino a non molto tempo fa l’utilizzo della rete avveniva in maniera passiva, ovvero raccogliendo le informazioni veicolate dal web messe a disposizione dai propri autori (una comunicazione one to many or few to many), ora ci troviamo di fronte ad una visione del web interattiva, dove l’utente stesso genera contenuti, li mette online, li condivide e li diffonde (many to many).

Lo sviluppo dei social media ha quindi portato, si potrebbe dire, ad un legame molto più stretto tra vita online e offline di quanto non era che pochi anni fa. Non solo difatti ora la rete permette di ampliare le interazioni tra gruppi in modalità prima non disponibili, ma eventi nati sul web stanno sempre più manifestando dirette ripercussioni nella vita reale, basti pensare al numero di arresti crescente dovuti a conversazioni o materiale veicolato sui social network.

Volendo contestualizzare questo fenomeno nel gambling, è importante dare qualche numero come indicatore di massima da cui partire. Osserviamo ad esempio il tempo speso effettivamente nelle community e nel gioco online, riassunto da una recente ricerca nella tabella seguente:

Tempo mensile speso per categoria, totale e per utente

Tempo speso online

Fonte: UKOM/Neilsen home and work panel, 2012

Più del 24% del totale della popolazione che fa uso di internet fa anche uso di giochi in maniera costante (PopCap Games, 2010), ed ogni individuo mediamente spende, al mese, oltre 4 ore su un gioco online.

Il social gaming coinvolge, ogni mese, circa il 12% dell’intera popolazione mondiale e, di questa ben l’83% partecipa al gioco attraverso Facebook. A questo punto è interessante osservare il fenomeno per fasce d’età: la tabella seguente ci mostra infatti la particolare concentrazione di giocatori nel range che va dai 30 ai 60 anni:

Età dei Social Gamers

Età dei social gamers

Fonte: Digital Boom/PopCap, 2011

Il social gaming quindi è un fenomeno che coinvolge un’ampissima fascia della popolazione internet. Inoltre, di questi ben 50 milioni utilizzano giochi d’azzardo online e, assieme, cubano 1,7 miliardi di dollari l’anno (Morgan Stanley, 2012).

L’analisi è quindi sicuramente ampia, e pertanto ci concentreremo in questo articolo nell’osservare il fenomeno sui principali social network (per numero di utenti): Facebook (che allo stato attuale dovrebbe aver superato l’1,1 miliardi di utenti), e Twitter (oltre i 500 milioni).

Le tabelle successive vogliono approfondire come i diversi concessionari presenti in Italia siano presenti su questi due siti, vista l’indubbia importanza che hanno assunto. L’analisi ha preso in considerazione la numerosità dei follower, la frequenza dei post da parte del gestore della pagina, il grado di coinvolgimento osservato (su Facebook) da parte degli utenti, e l’eventuale frequenza di iniziative di tipo promozionale da parte dei gestori, veicolate tramite questo canale:

Presenza e proattività dei concessionari osservati, su Facebook e Twitter

Presenza sui social network

Presenza sui social network 2

Fonte: Giocaigiochi.it, novembre 2013

Come è possibile osservare, Paddy Power, Bwin e Pokerstars sono i principali concessionari attivi per numero di utenti, grado di partecipazione e attività su Facebook, e altresì mantengono la stessa posizione anche su twitter, sebbene quest’ultimo venga usato unicamente per segnalare partite e/o eventi sportivi a cui i follower potrebbero partecipare, e nient’altro. E’ inoltre interessante notare come sia Paddy Power che Pokerstars abbiano anche una pagina dedicata agli utenti italiani, ad ulteriore conferma della proattività dimostrata verso i canali social. L’unico concessionario che si è scostato dall’utilizzo “classico” di twitter è risultato Betpro, con un focus sulla risoluzione dei problemi dei propri utenti (un utilizzo simile ad un helpdesk). Casinoplanet, Bestingame e Betflag sono invece assenti su uno dei due canali, mentre Sisal, Winga, Betpro, Betpoint e nuovamente Casinoplanet mostrano uno scarso utilizzo dei canali presidiati, affiancato da pochissime iniziative promozionali e risultante pertanto in uno scarso interesse da parte degli utenti.

Queste osservazioni ci portano a dedurre come un maggior grado di coinvolgimento degli utenti sia fortemente legato a quanto il concessionario curi la propria pagina e i propri eventi: dove infatti questa attenzione risulta scarsa o inesistente, i follower si riducono drasticamente. Interessante l’approccio più “tecnico” di Betpro, che tuttavia non sfrutta in questo modo la forte capacità di fare community insita in questi canali.

In linea generale si è potuto osservare come ancora il canale dei social network risulti di difficile comprensione: molte società ne percepiscono l’importanza, ma tuttavia non sono in grado di capire come canalizzarne le potenzialità all’interno del proprio business. Dove sicuramente tali iniziative non sono in grado di coinvolgere appieno gli utenti, spesso risultano anzi deleterie per il brand, producendo spesso poco più di un sito sterile, con un bassissimo grado di interattività o, peggio, completamente abbandonato a se stesso.

superinternet

Il Broadband per il Gaming

0

Per assecondare le sigenze di un numero di utenti in crescita e con maggiore disponibilità di spesa, Telecom Italia ha lanciato Internet Play, una tipologia di abbonamento pensata per il gaming online multiplayer, che garantisce tempi di latenza più bassi (-40%) e quindi una maggiore stabilità di connessione durante il gioco.

Si tratta di un segnale importante che rappresenta una risposta al cambiamento delle abitudini di comportamento degli utenti su internet, visto che insieme all’utilizzo dei social network ed allo streaming video, il gaming online è una delle attività in maggiore crescita di utilizzo.

IMG_0871[1]

Betway e William Hill allo IAB

0

Mentre a l’attenzione degli addetti ai lavori del Gambling erano puntati all’Enada di Roma, si teneva a Milano lo IABForum (#iabforum), l’evento più importante dedicato al mercato digitale. IAB Forum è un momento per fare un bilancio sul mercato degli investimenti pubblicitari su internet ma anche per guardare al futuro ed ai trend emergenti dell’online.

Il 2011 sarà un anno positivo per l’advertising online con una crescita del 15% rispetto al 2010 ed arrivando a sfiorare la quota di 1,2 miliardi di euro. Tra le novità invece da segnalare alcuni temi che assumeranno sempre maggior importanza:

  • Social CRM, citato però troppo spesso a sproposito
  • gamification
  • monitoraggio delle conversazioni e del sentyment sul web

Ma per chi segue anche il mercato del Gambling una delle novità è stata anche la presenza di due player come Betway e William Hill.

La presenza di questi 2 player si giustifica in questa particolare fase di mercato in cui gli l’attenzione dei concessionari è tutta focalizzata sull’acquisizione degli utenti sia attraverso i programmi di affiliazione sia attraverso il contributo di media partner.

Si tratta quindi di un importante passaggio anche a livello di immagine per il gambling online, che così appare molto più assimilabile ad ogni altro settore del business online.

Gli accessi ai siti .com

0

Tra i dati emersi nell’audizione del Sottosegretario Giorgetti al Senato ha destato interesse un dato indicativo di come sia ancora elevato, ed in parte mai superato, l’interesse per i siti di gioco verso siti .com o non autorizzati AAMS. Sembra infatti che i tentativi di accesso ai siti cosiddetti illegali, nel 2008 sono stati circa 450 milioni, nel 2009 hanno continuato a crescere e ad essi si sono accompagnati tentativi di attacchi informatici al sistema di controllo per mandarlo in blocco. Nel 2010 i tentativi di accesso registrati a settembre a siti illegali sono già stati 522 milioni.
Naturalmente si parla di tentativi di accesso, la cui crescita potrebbe essere spiegata nella maggiore efficacia dell’attività di monitoraggio di AAMS. I dati vanno peró interpretati come indicativi di un fenomeno che non mostra cenni di rallentamento anzi potrebbe addirittura accelerare per l’impazienza dei giocatori più esperti di iniziare a provare il poker cash

Qualità della connessione ADSL

0

Uno dei più importanti driver allo sviluppo del mercato del gioco online è rappresentato senza dubbio dalla diffusione delle connessioni in banda larga. La complessità e la ricchezza di immagini dei client di gioco impongono però una qualità della connessione ADSL senza la quale difficilmente si riuscirebbe a sostenere delle partire in tempo reale con altri utenti. Inoltre ci sono alcuni giocatori abituati a tenere aperti più tavoli contemporaneamente.

Per questi motivi nella scelta dell’abbonamento ADSL, uno degli aspetti presi in considerazione è la velocità di connessione promessa dall’operatore di rete che però spesso ha prestazioni altalenanti o nel peggiore dei casi non corrisponde a quanto dichiarato e sottoscritto.

Fa quindi senz’altro piacere sapere che è in arrivo uno strumento per misurare la qualità delle connessioni broadband messo a disposizione dell’Autorità per le comunicazioni e sviluppato in collaborazione con la Fondazione Ugo Bordoni. Il software  denominato Misura Internet sarà presto scaricabile dal sito internet www.misurainternet.it, ancora in fase di realizzazione.

Sicuramente un utile strumento in più a disposizione degli utenti nella scelta del proprio provider internet.

Bwin lancia il live streaming

0

Bwin inaugura per prima lo streaming live delle partite di calcio. Questa possibilità di seguire gli eventi in diretta è ormai una realtà consolidata all’estero sopratutto in Germania ed Austria offerta da operatori come la stessa Bwin o Bet365. I vantaggi per il Bookmaker sono diversi, non solo fidelizzazione degli utenti ma sopratutto la possibilità di spingere sulle scommesse Live. Le soluzioni tecnologiche per fare ciò si stanno inoltre ampliando proprio in questi mesi, infatti oltre alla Web TV un canale ideale è la Connected TV che si presta più del PC alla visione di streaming video. Al momento non è ancora possibile trasmettere le partite del campionato italiano dato che occorre possedere i diritti, ci auguriamo che dalla prossima stagione i diritti internet saranno gestiti in modo tale da essere accessibili ai bookmakers.

homeCUTdef559x394

Anteprima: il nuovo sito AAMS

2

AAMS rinnova il proprio sito istituzionale che, come è possibile vedere dall’anteprima avrà una nuova grafica ed una migliore razionalizzazione dei contenuti.

Oltre ai trazionali contenuti informativi ci saranno anche editoriali, report, gallerie fotografiche, brochure e documenti multimediali.

Attendiamo l’online del nuovo sito per avere anche finalmente una riordinazione della parte normativa.

iPad, una nuova piattaforma per i giochi?

0

Come è stato per l’iPhone nel mercato dei servizi mobili anche il nuovo tablet di Apple, l’ iPad, è destinato a cambiare profondamente il nostro modo di utilizzare servzi ed applicazioni su internet.

Se pensiamo che l’iPad, oltre ad essere multi-touch è dotato anche di accelerometro ed un potente processore è facile immaginare come il nuovo device possa rappresentare una novità anche per il mondo dei giochi, Skill Games in particolare. Se l’iPad replicherà il successo dell’iPhone basterà attendere qualche mese per inizare a vedere le prime applicazioni proposte sul mercato.

Gli utenti del gambling online

0

Secondo i dati resi noti da Nielsen sulle abitudini degli utenti internet italiani (in crescita del 7% rispetto al 2008) tra le categoerie di siti web più visitati vi sono giochi e scommesse online. Oltre il 30% degli internauti visita questa tipologia di siti.

Di grande interesse anche il dato relativo agli utenti unici dei siti di gambling che, con una crescita di circa il 20%, hanno superato i 7 milioni. Da notare come lo stesso dato riferito a settembre 2009 era di circa 6,6 milioni.

Rank

Categoria

Utenti Unici (000)

Variazione vs dic 08

Variazione ranking vs dic 08

27

Gambling/Sweepstakes 7.419

21%

+3

16

Shopping Directories & Guides 9.289

20%

+4

20

Online Games 8.600

20%

+6

7

News 13.236

20%

+1

5

Videos/Movies 14.026

18%

+1

Fonte: Elaborazioni Nielsen Online su dati “Audiweb powered by Nielsen Online”, accessi da casa e ufficio, dicembre 2009

10YahooTVWidget

La TV evolve ed il gambling vuole entrarci

0

Il 2010 sarà l’anno della televisione ? Sembra di si.

Ormai do per scontato che è finita l’era del PC, invece il televisore è sempre più oggetto di studio per dargli nuova linfa. Dal 3D, all’Internet Connected TV si vuole provare a sfruttare la sua pervasività assoluta, soprattutto in Italia.

Negli Stati Uniti sono stati venduti oltre un milione di TV che possono accedere ad Internet, non moltissimi ma siamo all’inizio. Non conoscoil dato relativo ai set top box che rendono possibile sfruttare la TV per l’accesso Web e come media center.

Fra soluzioni dei produttori di televisori, over the top TV, set top box dei Cable e dei Telco, nei prossimi anni assisteremo alla carica per occupare lo schermo più grande presente nelle case.

Gli accordi e le funzionalità previste dai televisori sono le più svariate; a parte lo scontato sviluppo dell’Home Video, il gaming/betting  è l’altra area molto in fermento. Avere skype e paypal a disposizione sulla TV che impatto avranno ?

10YahooTVWidget

Social Media Counter

0

Si parla tanto si social media e a tal proposito vi volevamo segnalare questo divertente tool dal blog di Gary Hayes

Il Social Media Counter dà la possibilità di conoscere in maniera dinamica il volume di post, email, tweets …. generati sulla rete sia in tempo reale sia in un intervallo di tempo che puà variare da 1 giorno fino all’ultimo anno. Inoltre dà la possibilità di avere lo stesso tipo di vista per il settore dei giochi online (sono monitorati Zynga, Second Life, Word of Warcraft, …) ed il mondo del mobile (con il conteggio si sms, applicazioni, cellulari, iPhone venduti …)

Sicuramente dà l’idea di quanto velocemente stia crescendo il mondo dei social networks.

Torna all'inizio
6sx