Da tempo è ormai evidente come il mondo del gambling stia guardando con attenzione il mondo del social gaming per apprenderne le dinamiche di coinvolgimento degli utenti e per convertire al gioco nuovi bacini di utenza.

Solitamente gli aprocci utilizzati dagli operatori del gioco possono essere quelli creazione di una poker room o un casino, naturalmente for fun, all’interno di Facebook oppure prevedendo dei connettori all’interno del client tradizionale di poker o casinò con Facebook.  Un esempio di tale tipologia di integrazione è il client poker di Chilipoker

Il Social Gambling probabilmente non vedrà solo gli operatori del gambling come attori ti tale processo ma anche le società che si occupano di social gaming potrebbero entrare nel settore o quantomeno essere competitor per una affinità con alcune tipologie di utenti.

Naturalmente il player a cui guardare con maggiore attenzione è proprio Zynga, che ha mostrato con successo come convertire in denaro gli utenti delle applicazioni di gioco su Facebook. Infatti Texas Hold’em Poker di Zynga è la seconda pagina su Facebook per popolarità, con oltre 51 milioni di fan e con oltre 6 milioni di utenti atttivi in media ogni giorno.

La notizia recente è che Zynga si stia preparando a lanciare un nuovo progetto di social gaming, Project Z, su un sito indipendente, esterno quindi a facebook anche se è richiesto un account facebook per iscriversi. Inoltre di recente ha registrato circa 150 nuovi domini internet correlati ai giochi di casinò come zyngabaccarat.com, zyngacraps.com, zyngadice.com, zyngakeno.com, zyngapaigowpoker.com, zyngaroulette.com e, infine, zyngaslots.us.

Il Social Gambling sarà quindi certamente un trend che si affermerà anche in Italia e a breve assisteremo scuramente alle prime iniziative di rilievo da parte dei concessionari.

exas Hold’em Poker Source: http://www.socialbakers.com/facebook-pages/56531631380-texas-hold-em-poker