Tra i dati emersi nell’audizione del Sottosegretario Giorgetti al Senato ha destato interesse un dato indicativo di come sia ancora elevato, ed in parte mai superato, l’interesse per i siti di gioco verso siti .com o non autorizzati AAMS. Sembra infatti che i tentativi di accesso ai siti cosiddetti illegali, nel 2008 sono stati circa 450 milioni, nel 2009 hanno continuato a crescere e ad essi si sono accompagnati tentativi di attacchi informatici al sistema di controllo per mandarlo in blocco. Nel 2010 i tentativi di accesso registrati a settembre a siti illegali sono già stati 522 milioni.
Naturalmente si parla di tentativi di accesso, la cui crescita potrebbe essere spiegata nella maggiore efficacia dell’attività di monitoraggio di AAMS. I dati vanno peró interpretati come indicativi di un fenomeno che non mostra cenni di rallentamento anzi potrebbe addirittura accelerare per l’impazienza dei giocatori più esperti di iniziare a provare il poker cash