Snai Sport: concentrato di innovazione, funzionalità e talento

0

In questi giorni l’attenzione di chi segue il mercato del digital gambling è stata catalizzata dal lancio della nuova apps per il betting di SNAI.

Per il sottoscritto è stata fonte di grande soddisfazione, dato che senza dubbio è la prova che le competenze in ambito mobile gambling in Italia non sono minori rispetto agli altri paesi che da anni citiamo come esempio.

In poche settimane dal lancio la nuova app Snai Sport ha subito scalato la classifica dei download in Italia nonostante la già ampia base installata, perché molti utenti vogliono provarne le nuove funzionalità.

In cosa si distingue la nuova apps Snai Sport ? Per diverse caratteristiche:

Innanzitutto la grande usabilità. L’app è stata completamente riscritta e ciò si nota mettendo a confronto la vecchia app

… con la nuova app

 

Le live sono state notevolmente migliorate ed in più è stato introdotto lo streaming video. E’ stata introdotta anche la modalità fast bet che consente di scommettere velocemente con un semplice tocco sul display.

Infine, novità assoluta per un’app di betting è il supporto per Apple Watch che contiamo sarà esteso anche su altri device wearable come il Gear.

A realizzare la nuova Snai Sport è stata Game360, ora parte di Nyx Gaming Group, che conferma, tra l’altro, le profonde competenze in ambito mobile apps. In particolare l’autore di questo capolavoro è Andrea Guzzon, colui che ha anche realizzato la prima vera apps di betting in Italia che peraltro è stata la prima in assoluto ad essere pubblicata sull’Apple Store.

Questo ci dimostra che per fare la migliore app di betting non occorre solo competenza ed esperienza ma serve anche talento.

NYXGG_logo_smaller

NYX Gaming acquisisce Game360

0

Tra le più  recenti novità  nel mercato  italiano del gambling senza dubbio va rilevata l’acquisizione  di Game360 da parte di NYX Gaming Group.
Game360 é stata la prima realtà, tutta italiana, a presentare sul mercato una suite completa di mobile apps per scommesse e casinò. Il sottoscritto ha avuto l’onore di essere stato uno dei fondatori di questa realtà con Andrea Guzzon; insieme nel 2011 abbiamo iniziato a parlare di mobile gambling ed a proporre ai concessionari le prime vere apps sviluppate in linguaggio nativo.

Il mercato ha premiato questo posizionamento distintivo di Game360, che è riuscita a ricavarsi uno spazio pur in presenza di competitor con un’offerta molto più ampia, ma limitata sul fronte mobile.
Con l’acquisizione di Game360, NYX entra di fatto nel mercato italiano che si arricchisce quindi di un operatore di grande esperienza sui mercati esteri e dall’offerta completa che comprende betting, poker, casinò web e mobile.

L’operazione, inoltre, è importante perché rappresenta anche un momento di crescita per la filiera del gioco italiano che deve passare dalla presenza di fornitori locali a fornitori globali molto più strutturati. Si tratta di una fase di maturazione che hanno vissuto tutti i settori evoluti, l’ICT per primo e che non può non coinvolgere un settore come quello del gioco che necessita di elevate conpetenze ed innovazione.

game360-betting-home-1920

Nuove app di scommesse sportive di Iziplay

0

Online per iOS e Android, IZIplay |sport è la nuova app di scommesse sportive di iZiplay. Una app nativa e innovativa che nasce dalla partnership tra Cogetech e Game360.

iZiplay|sport è disponibile per smartphone e tablet, è semplice da utilizzare ed ha una grafica accattivante. Sviluppata con tecnologia nativa, l’app è in linea con i più alti standard di gioco di semplicità, immediatezza, velocità, sicurezza. Permette inoltre di controllare la spesa effettuata in ogni momento.

Insieme a Game360, iZiplay si rinnova per intercettare tutte le richieste degli utenti, ampliando l’offerta dei giochi e migliorandone le performance tecniche.

sisalit

Il nuovo Sisal.it

0

Sisal ha rinnovato Sisal.it con un nuovo portale in grado di rappresentare in maniera molto più lineare l’ampia offerta di gioco del gruppo.

 

I contenuti sono rimasti sostanzialmente invariati ma la prima impressione che si ha guardando il nuovo Sisal.it è di estrema chiarezza. Il menu di navigazione consente l’accesso immediato ai contenuti di interesse e la sezione Lotterie è sempre in primo piano.

Inoltre la sezione scommesse sembra fortemente migliorata con tante novità che saranno gradite agli scommettitori più esperti.

L’impressione finale è dunque di un ottimo lavoro ed è interessante anche rilevare che il nuovo portale è basato usa come CMS Liferay e questo è forse la ragione della maggior velocità del nuovo Sisal.it. 

Portale

Titanbet.it Casino di Playtech – Review

2
Valutazione Media
Rating GiocaiGiochi
Grafica
Palinsesto
Bonus
Intuitività
Banking

Giocaigiochi, come ben sa chi ci segue, oltre agli articoli informativi sul mercato del gambling online dedica del tempo a recensire per i propri follower e per chi ha difficoltà ad orientarsi tra la pletora di servizi di cui pullula il web, le offerte che i diversi portali di gioco offrono, con una specifica focalizzazione sul mercato italiano. In questo senso l’articolo di oggi è dedicato a Titanbet.it, online sul mercato da fine 2011 e operante tramite regolare licenza AAMS.

Il portale

Titanbet.it di Playtech si contraddistingue senz’altro per un layout particolarmente curato, che si fa apprezzare già dal primo momento di navigazione e che potete apprezzare dallo screenshot seguente:

Oltre a questi (seppur importanti) aspetti, entrando nel tema a noi caro, il servizio offerto mostra da subito delle caratteristiche interessanti che permettono all’utente di apprezzarlo grazie alla possibilità di utilizzare i giochi sia tramite web che, per chi preferisce, attraverso il download di un’applicazione gratuita dedicata.

L’offerta

Questa è varia: il portale spazia dagli ormai classici e sempreverde poker sino ai più ricercati casinò, con giochi quali la Roulette, il Blackjack ed il Baccarat; dei primi due (Roulette e Blackjack) è inoltre disponibile una versione live, ai quali si aggiungono i live del Video poker e delle Slot Machine, dove tra queste riscuote particolare interesse Monthy Spamalot grazie ad un jackpot che ha già superato il 1.500.000€!

Per quanto concerne i bonus, tra i suoi punti di forza Titanbet.it ha sicuramente il bonus cumulativo di 2000€; per  i casinò il bonus è del 100% fino a 1000€ sul primo deposito, riscuotibili a scaglioni del 10% del volume di gioco totale e permettendo pertanto, a differenza di buona parte della concorrenza, ai giocatori di godere in tempi rapidi della somma così guadagnata. Mentre per il poker il bonus è del 200% fino a 1000€.

Dal punto di vista dei pagamenti, Titanbet.it mette a disposizione i metodi più diffusi: visa, Mastercard, PostePay, Skrill Moneybookers, Neteller, Paysafecard, bonifico istantaneo e bonifico normale, quindi le possibilità per gli utenti di poter accedere al servizio sono davvero ampie.

Il minimo di deposito e prelievo è di 10€ e le tempistiche per il prelevamento si attestano sui 5 giorni.

Infine, il portale non manca di un servizio di supporto in Italiano: in chat 24/7 e telefonicamente con orario continuato fino alle 22.00 al numero 800969016

horseRacing3d_2-190x114

Virtual Races: scommesse a colpi di bit

0

GiocaiGiochi oggi cercherà di spiegare in maniera semplice anche per gli utenti che si stanno avvicinando solo ora al mondo del betting virtuale cosa si intenda per Virtual Races, modalità di betting che nell’ultimo periodo si sta sempre più affermando nel nostro Paese e che ha ottenuto l’approvazione della Commissione Europea solo di recente (il 18 aprile 2012), mentre la bozza, pubblicata sul sito dell’AAMS, risale al 2 luglio 2012.

I Virtual Races consistono in delle vere e proprio gare che permettono all’utente di puntare su eventi sia sportivi che non, esattamente come un evento reale sin ora conosciuto…ma la differenza sostanziale consiste nel fatto che i Virtual Races sono frutto di pure e “semplici” simulazioni computerizzate: non più vere e reali gare (i puristi forse storceranno il naso), ma puri e semplici bit che, in un testa a testa completamente simulato si sfideranno per la gioia degli appassionati a qualsiasi ora del giorno. Questo tipo di scommesse crea, come è intuibile, un notevole vantaggio per il banco.

Ma quali eventi è possibile giocare tramite questa modalità? Sebbene inizialmente i giochi fossero un numero ben più esiguo, ad oggi è possibile scommettere su un’ampia pletora di discipline quali: Calcio, Tennis, Ciclismo, Automobilismo, Speedway, corse di Levrieri e corse di Cavalli, tra cui trotto, galoppo e corse ad ostacoli. Questi sport hanno un proprio palinsesto e adottano le tipologie di scommessa degli eventi classici. Generalmente, tutte le corse di cani o cavalli virtuali sono basate su filmati reali registrati o interamente simulati in computer graphic, che un server centrale invia in streaming agli scommettitori per tutta la durata delle corse. Ogni gara virtuale dura dal minuto al minuto e mezzo con una nuova che inizia in circa 3 minuti. Appena prima che la gara abbia inizio, è possibile puntare la propria giocata sia sul vincitore, con relative quote, sia sul piazzamento del cane/cavallo.

L’AAMS, che è ente certificatore, definisce il payout compreso tra 80% e 90% per le scommesse singole e tra il 60% e il 90% per le plurime, un sistema tipico della videolottery in cui solitamente oltre il 90% delle puntate viene redistribuito quale premio.

Tra i provider nostrani che si ritengono più interessanti da questo punto di vista, spicca senz’altro Sisal, con un’offerta che risulta a nostro avviso semplice e strutturata, nonché varia: dalla corsa di cavalli, all’automobilismo, agli eventi calcistici difatti, è possibile scommettere in maniera particolarmente semplice e lineare attraverso il portale della società, che inoltre riassume con una grafica chiara le statistiche e gli esiti delle gare, come è possibile osservare nella foto riportata sotto:

 

Fonte: Sisal.it

In conclusione, è interessante sapere inoltre che esistono delle modalità che potremmo definire più “hardcore” di Virtual Races, adatte cioè agli appassionati dell’aspetto simulativo dei giochi. Già dal 2006 difatti portali come Newturf.com, Horseracingpark.com o Dogracer.com permettono di simulare aspetti quali la riproduzione, l’allevamento, l’addestramento e la compravendita di cavalli e cani da corsa, il tutto tramite moneta reale : questi giochi simulano quindi la gestione di una scuderia virtuale o di un canile, sempre sulla base di equazioni matematiche logiche pure: non si tratta quindi di un gioco di pura fortuna, ma anche di abilità. Ogni cavallo online o levriero dispone di informazioni genetiche uniche, che hanno un’influenza diretta sul suo potenziale fisico e mentale.

Come sempre, per approfondimenti sull’argomento non esitate a contattarci!

Giocaigiochi su fonti varie: AAMS, Bettingvirtuale.it, Sisal.it, Virtualracemag.it, altre

DE-gambling

I 3+1 trend attesi per il 2014!

0

Con il 2013 alle porte e l’ingresso del 2014, una domanda che tutti tendiamo a farci riguarda quali saranno i trend che il nuovo anno porterà con se. Per il gambling online, novità in questo senso vanno probabilmente cercate nelle future mosse di operatori e concessionari del settore, o nell’utilizzo di nuove tecnologie all’interno del gioco online. Per queste motivazioni, GiocaiGiochi vuole inaugurare l’anno nuovo dando il suo personale punto di vista sulla questione, indicando quali secondo noi e perché saranno i trend da tenere d’occhio per il 2014!

Bitcoins

Ovvero, moneta virtuale! Va da se che tutto ciò che orbita attorno agli acquisiti venga in qualche modo, prima o poi, ad intrecciarsi col gambling, ed una moneta virtuale come può esimersi dal convolare a nozze con la versione digitale del gambling? E difatti non accade! Già esistono ormai numerosi siti che permettono l’utilizzo di Bitcoins per il gioco online, seppur questo servizio sia conosciuto poco e non particolarmente diffuso, soprattutto in Italia. Nata nel 2009, la particolare valuta ha l’interessante caratteristica di bypassare gli intermediari bancari e di avvalersi perciò di costi di transazione talmente bassi da renderla utilizzabile anche per gli scambi via cellulare. Non solo, non avendo una banca centrale che ne determini il valore, questo viene stimato tramite un complesso algoritmo che si basa sul numero di nodi peer-to-peer presenti nella rete Bitcoins (ogni nuovo utente diviene difatto un nuovo nodo e porta alla crescita del valore della valuta!). Nel mondo sono inoltre cominciate le installazioni di POS fisici per il prelievo ed il pagamento in Bitcoins, e numerosi siti permettono l’acquisito di ogni bene (caso eclatante è l’università di Cipro che permetterà il pagamento delle tasse con la moneta virtuale!). Sarà pertanto il 2014 l’anno dei Bitcoins anche per il Gambling online?

Cina, sempre Cina e ancora Cina

Uno dei trend che sicuramente si è sempre più ritagliato la sua buona quota di attenzione negli ultimi anni riguarda la forza con cui tutto ciò che orbita attorno alla Cina, prima o poi, arriva a condizionare le diverse economie, e in questo caso l’Italia non ne è certo esente. Molti operatori del settore, soprattutto quelli considerati più innovativi (vedi Zynga), stanno guardando con attenzione a questo nuovo e interessante mercato, reduci a volte da esperienze non del tutto positive mostrate in chiusura del 2013. Se consideriamo inoltre che a Macau (Regione ad amministrazione speciale cinese) risiede quella che viene considerata la più grande installazione di casinò del mondo, forse l’ipotesi non è poi così azzardata. Il mercato del gambling online cinese, lo ricordiamo, è stato stimato a fine 2013 in circa 12 miliardi di dollari e, con un totale del mercato mondiale considerato secondo Betable attestarsi sui 32 miliardi, la Cina ricopre sicuramente un peso importante in questo scenario. Con un’America reticente che apre con il contagocce la possibilità d’ingresso a queste modalità di fruizione dei giochi (solo lo Stato del Nevada, Delaway e New Jersey permettono il gambling online, grazie ai Casinò degli indiani d’America che, per statuto, vengono considerati Stati sovrani), sarà ancora una volta la Cina a sfruttare questa possibilità?

User Experience? Si grazie!

Con un mondo ricolmo ormai di applicazioni, la richiesta si sta decisamente spostando su livelli qualitativi più alti in ogni campo, e così sarà presto anche nel gambling online. Questo si traduce in nuovi paradigmi di sviluppo delle applicazioni che si sposteranno sempre più verso la diffusione dell’Experience Driven Design ed un approccio più simile al DevOps. Lo sviluppo “mobile first” tenderà a cedere il passo ad approcci multicanale “experience first”, ovvero fruibilità a 360° gradi interscambiale tra pc, tablet, cellulari, console, smarTV, wearables e qualsiasi altro dispositivo lo permetta. Certamente in questo campo gli operatori del gambling non sono all’avanguardia, dove anzi per molti il principale e unico traguardo risiede nel realizzare un app (che sia questa poco o molto ergonomica, ha poca valenza). Una nuova sfida quindi, da affrontare con attenzione e non sottovalutare

Go Mobile, in tutte le sue forme!

Non lo consideriamo un vero e proprio trend, ma sicuramente sarà un forte punto d’attenzione soprattutto grazie al giocarsi dei mondiali di calcio del 2014! Quando si parla di scommesse sportive, e soprattutto di scommesse sportive worldwide come questa, sbilanciarsi e azzardare qualche numero risulta sicuramente complesso ed è un compito che affidiamo volentieri ai cartomanti. Tuttavia possiamo dire che, con altrettanta sicurezza, in questo caso la parola d’ordine sarà mobile, mobile e ancora mobile! La possibilità di poter scommettere in qualsiasi momento e in assoluta comodità attraverso i diversi dispositivi mobili (da padrone la continueranno a fare i cellulari chiaramente) permetterà agli operatori di dare una forte spinta ai propri incassi, soprattutto se sapranno “giocarsi” bene questa scommessa! Nei mondiali non solo vi sarà la possibilità per i nuovi di affacciarsi sulla scena se sapranno giocar bene le proprie carte, ma permetterà a quelli già affermati di lanciare iniziative che, se ben gestite, porteranno all’aumento del proprio parco clienti e alla possibilità di risollevare i risultati di chiusura 2013 oltreché scalare la vetta dei migliori del settore. Un grande evento e di sicuro una grande possibilità, che non può comunque esimersi da un’adeguata preparazione tecnica per affrontarla!


Questi sono, a nostro avviso, i trend da tenere maggiormente sotto controllo per il nuovo anno. Alcuni non sono del tutto nuovi, benché siano stati pressoché sottostimati o ignorati, soprattutto dagli operatori nostrani. A ragione o torto, tireremo le stime di quanto detto tra 12 mesi.

Per eventuali interessi sull’approfondire i temi trattati nell’articolo, non esitate a contattarci.

CP

Verso il consolidamento del mercato

2

Qualche settimana a tutti gli utenti di Casinò Planet è stata inviata una comunicazione in cui si invitava a prelevare il saldo del conto, causa la sospensione dell’attività di raccolta.

Dopo quello di Glaming quello di CasinoPlanet è uno (non sono appunto i soli) tra gli exit del mercato più rilevanti degli ultimi mesi.

Quello che fa riflettere è che sembra fallito il modello di quanti pensavano di far leva sulle competenze e sulla customer base acquisita in altri settori per avere un vantaggio competitivo nell’ambito del gambling.
Oltre ai Big ci sono molti altri concessionari che sono in procinto di abbandonare il mercato. Le ragioni delle difficoltà dei player dell’online sono da ricercare nell’accesa competizione del settore, nei costi di gestione e di retention degli utenti troppo alti ed infine nel fatto che finora i concessionari si sono contesi la stessa customer base. I vari tentativi di scovare nicchie di player da convertire sembrano non aver avuto successo.
Forse si avvererà quanto prima quello che gli addetti ai lavori si aspettano da tempo: il consolidamento del mercato attorno a pochi grandi concessionari 10, 15 al massimo. Sarà difficile per i new comers trovare spazio ma sicuramente ci sono ancora margini di crescita del mercato grazie ai nuovi prodotti ed alla diffusione del gioco su mobile.
Nel 2014 osserveremo come i singoli concessionari reagiranno a questa fase del mercato, quali strategie adotteranno e quali filoni di innovazione cercheranno di intraprendere.

davidecamera

Gaming & Business Intelligence, un matrimonio che s’ha da fare

0

Ringraziamo Davide Camera che in quest post ci ha voluto descrivere la relazione tra Gaming e Business Intelligence

Iniziarono a frequentarsi qualche anno fa e dopo anni di fidanzamento arrivò anche per loro il momento di convogliare a nozze. Un matrimonio quello tra il settore del Gaming e la Business Intelligence che assume oggi ancor più rilevanza in quanto la necessità di indirizzare correttamente le scelte strategiche aziendali sulla base di informazioni oggettive è una prerogativa a cui nessun manager può fare a meno.

Le aziende che operano nel mondo del Gaming sono titolari di un tesoro incredibile fatto di informazioni latenti pronte per essere esplorate, correlate ed analizzate.

I processi di CRM, in particolar modo di Social CRM, completano e forniscono un “enrichment” al Customer Database in ottica Big Data.

Ci sono tutte le premesse affinchè i progetti di Business Intelligence possano crescere e creare quella cultura “customer centric” che non guasta mai.

Prendiamo ad esempio le poker room online. Cosa può fare la Business Intelligence in concreto ? Se intraprendiamo un progetto di questo tipo siamo “nuts” o “drawing dead”?

L’esempio che faccio sempre in questi casi è molto semplice: care poker room, studiate e guardate i vostri clienti (che in molti casi sono dei professionisti e fanno di un gioco il loro lavoro) che utilizzano da sempre strumenti di Business Intelligence come Holdem Manager, Poker Tracker, etc. Perchè lo fanno? Semplice, per intraprendere scelte nel lungo periodo profittevoli, esattamente quello che dovrebbe fare ogni manager.  

Qualche esempio può chiarire meglio il concetto: 

  • lo studio delle modalità di fruizione del gioco (sng, cash, mtt, etc), della tipologia di gioco (holdem, PLO8, etc.) permette di ottimizzare il palinsesto di offerta della poker room
  • l’introduzione di vip system legati allo spending richiede, come in ogni altro settore, un continuo monitoraggio e un tuning dinamico
  • l’analisi dei dati di transato permette di effettuare forecasting sempre più precisi
  • le massicce campagne di marketing necessitano di una corretta identificazione del target e un continuo monitoraggio dei risultati che a loro volta devono diventare strumento per migliorare quelle future.
  • la crescente presenza social delle poker room necessita di strategie di engagement e di permission marketing che possano arricchire il Customer DB
  • la content analysis e la text analysis vi possono permettere di migliorare la comunicazione
  • l’analisi dei contenuti dei forum è fondamentale per anticipare problematiche latenti e può diventare un HUB di innovazione
  • il social customer care rappresenta un canale di fidelizzazione del consumatore

Questi sono solo alcuni esempi ma in un mercato come quello italiano, ancora giovane, rappresentano un punto di partenza per ottenere quel vantaggio competitivo che tutti cercano e sognano.

Davide Camera

@DavideCamera

Co-Founder & Senior Data Scientist

Excelle S.r.l.

1 24 11

L’importanza dei social media nel gambling

0

È innegabile come internet abbia assunto un ruolo sempre più di rilievo nella vita delle persone: la ricerca di informazioni, di svago o la necessità di comunicare a distanza hanno fatto (e faranno) sempre più un frequente uso della rete come canale principale a cui attingere. La sua rapida e capillare espansione è indubbiamente dovuta allo sviluppo concomitante delle tecnologie ad essa connesse, tecnologie che hanno portato alla nascita e diffusione, soprattutto negli ultimi anni, dei social media, un fenomeno anch’essi che sta sempre più acquistando influenza sulla società. Se difatti fino a non molto tempo fa l’utilizzo della rete avveniva in maniera passiva, ovvero raccogliendo le informazioni veicolate dal web messe a disposizione dai propri autori (una comunicazione one to many or few to many), ora ci troviamo di fronte ad una visione del web interattiva, dove l’utente stesso genera contenuti, li mette online, li condivide e li diffonde (many to many).

Lo sviluppo dei social media ha quindi portato, si potrebbe dire, ad un legame molto più stretto tra vita online e offline di quanto non era che pochi anni fa. Non solo difatti ora la rete permette di ampliare le interazioni tra gruppi in modalità prima non disponibili, ma eventi nati sul web stanno sempre più manifestando dirette ripercussioni nella vita reale, basti pensare al numero di arresti crescente dovuti a conversazioni o materiale veicolato sui social network.

Volendo contestualizzare questo fenomeno nel gambling, è importante dare qualche numero come indicatore di massima da cui partire. Osserviamo ad esempio il tempo speso effettivamente nelle community e nel gioco online, riassunto da una recente ricerca nella tabella seguente:

Tempo mensile speso per categoria, totale e per utente

Tempo speso online

Fonte: UKOM/Neilsen home and work panel, 2012

Più del 24% del totale della popolazione che fa uso di internet fa anche uso di giochi in maniera costante (PopCap Games, 2010), ed ogni individuo mediamente spende, al mese, oltre 4 ore su un gioco online.

Il social gaming coinvolge, ogni mese, circa il 12% dell’intera popolazione mondiale e, di questa ben l’83% partecipa al gioco attraverso Facebook. A questo punto è interessante osservare il fenomeno per fasce d’età: la tabella seguente ci mostra infatti la particolare concentrazione di giocatori nel range che va dai 30 ai 60 anni:

Età dei Social Gamers

Età dei social gamers

Fonte: Digital Boom/PopCap, 2011

Il social gaming quindi è un fenomeno che coinvolge un’ampissima fascia della popolazione internet. Inoltre, di questi ben 50 milioni utilizzano giochi d’azzardo online e, assieme, cubano 1,7 miliardi di dollari l’anno (Morgan Stanley, 2012).

L’analisi è quindi sicuramente ampia, e pertanto ci concentreremo in questo articolo nell’osservare il fenomeno sui principali social network (per numero di utenti): Facebook (che allo stato attuale dovrebbe aver superato l’1,1 miliardi di utenti), e Twitter (oltre i 500 milioni).

Le tabelle successive vogliono approfondire come i diversi concessionari presenti in Italia siano presenti su questi due siti, vista l’indubbia importanza che hanno assunto. L’analisi ha preso in considerazione la numerosità dei follower, la frequenza dei post da parte del gestore della pagina, il grado di coinvolgimento osservato (su Facebook) da parte degli utenti, e l’eventuale frequenza di iniziative di tipo promozionale da parte dei gestori, veicolate tramite questo canale:

Presenza e proattività dei concessionari osservati, su Facebook e Twitter

Presenza sui social network

Presenza sui social network 2

Fonte: Giocaigiochi.it, novembre 2013

Come è possibile osservare, Paddy Power, Bwin e Pokerstars sono i principali concessionari attivi per numero di utenti, grado di partecipazione e attività su Facebook, e altresì mantengono la stessa posizione anche su twitter, sebbene quest’ultimo venga usato unicamente per segnalare partite e/o eventi sportivi a cui i follower potrebbero partecipare, e nient’altro. E’ inoltre interessante notare come sia Paddy Power che Pokerstars abbiano anche una pagina dedicata agli utenti italiani, ad ulteriore conferma della proattività dimostrata verso i canali social. L’unico concessionario che si è scostato dall’utilizzo “classico” di twitter è risultato Betpro, con un focus sulla risoluzione dei problemi dei propri utenti (un utilizzo simile ad un helpdesk). Casinoplanet, Bestingame e Betflag sono invece assenti su uno dei due canali, mentre Sisal, Winga, Betpro, Betpoint e nuovamente Casinoplanet mostrano uno scarso utilizzo dei canali presidiati, affiancato da pochissime iniziative promozionali e risultante pertanto in uno scarso interesse da parte degli utenti.

Queste osservazioni ci portano a dedurre come un maggior grado di coinvolgimento degli utenti sia fortemente legato a quanto il concessionario curi la propria pagina e i propri eventi: dove infatti questa attenzione risulta scarsa o inesistente, i follower si riducono drasticamente. Interessante l’approccio più “tecnico” di Betpro, che tuttavia non sfrutta in questo modo la forte capacità di fare community insita in questi canali.

In linea generale si è potuto osservare come ancora il canale dei social network risulti di difficile comprensione: molte società ne percepiscono l’importanza, ma tuttavia non sono in grado di capire come canalizzarne le potenzialità all’interno del proprio business. Dove sicuramente tali iniziative non sono in grado di coinvolgere appieno gli utenti, spesso risultano anzi deleterie per il brand, producendo spesso poco più di un sito sterile, con un bassissimo grado di interattività o, peggio, completamente abbandonato a se stesso.

casinomob

Lo stato del mobile Casino in Italia

0

Nonostante la recente crisi non si può certo dire che il mercato del gambling in Italia arretri, anzi, probabilmente proprio questa ha spinto nuovi utenti a sperimentare questa forma di intrattenimento.

Il gioco su mobile, in particolare sta registrando tassi di crescita elevati. Le previsioni per l’anno in corso danno il mercato in crescita rispetto al 2012 di oltre il 200%, grazie anche al proliferare di nuove applicazioni sui due principali sistemi operativi mobili dove attualmente si stanno concentrando le attenzioni dei concessionari: l’iOS di Apple e Android (si tenga presente che la penetrazione di dispositivi mobile in Italia supera il 160%, con oltre 10 milioni di tablet stimati per fine 2013 e 38 milioni di smartphone, praticamente uno ogni 2 abitanti). Sebbene già da diverso tempo il secondo abbia bannato ogni client afferente al gioco d’azzardo, questo non ha comunque scoraggiato i concessionari che offrono, tramite il proprio sito, la possibilità di installare gratuitamente l’applicazione di gambling.

Abbiamo pertanto voluto riassumere in due comode tabelle il parco applicazioni dedicata al gambling attualmente disponibili per dispositivi mobile, categorizzate per concessionario:

 

App concessionari 1

App Concessionari 2

 Nel complesso si può osservare come l’offerta si concentri principalmente nei giochi di carte e, chiaramente, nelle scommesse sportive, nonostante già diversi player abbiano sviluppato e diffuso più di una applicazione dedicata a giochi quali Slot Machine e Roulette.

Andando inoltre ad osservare la posizione in classifica delle migliori 50 app al 16 novembre 2013:

Nella categoria Sport, troviamo:

  • 2° Bwin sports
  • 3° SNAI sport
  • 9° Scommesse Sisal matchpoint
  • 15° Better di Lottomatica
  • 21° Eurobet scommesse sportive
  • 27° Intralot Mobile (Intralot Italia)
  • 33° Scommesse Paddy Power
  • 48° Scommesse (Betpoint)

Possiamo osservare come la situazione stia cominciando ad affollarsi, rispetto alle precedenti osservazioni. Lottomatica, dapprima unica app nello store, è stata affiancata ed ora scalzata da diverse concorrenti. Una posizione elevata sottintende un elevato numero di download e, pertanto, di scommesse.

Nella categoria games/casinò nessuna app dei concessionari si posiziona entro le prime 50 posizioni. Andando quindi ad osservare le prime 100:

  • 67° Bingo Club (lottomatica)
  • 88° Bingo gioco digitale
  • 89° SNAI Blackjack
  • 99° Paddy Power Casino e Slot

Sorte analoga per la categoria games/cards: le app dedicate al gambling cominciano ad apparire solo oltre la 90° posizione:

  • 91° Bingo Club (lottomatica)
  • 94 SNAI Sette e ½
  • 97° Sette e mezzo Casino Planet

Si tenga inoltre in considerazione che esistono anche altre modalità di fruizione del mobile gambling: tramite webapps numerosi concessionari bypassano gli store per offrire i propri giochi tramite un comune browser. Basti pensare a William Hill che offre sul proprio portale oltre 50 giochi differenti.

(Per discutere/approfondire il tema, contattateci liberamente)

betpoint_iOS

Il Casino Mobile di BetPoint

0

Questo post inaugura una lunga serie di aggiornamenti sul lancio dei mobile casino da parte dei concessionari.

BetPoint ha infatti pubblicato le App di casino per iPhone ed Andoid. Si tratta dei giochi di Roulette, Blackjack e Hi-Lo a 3 rulli. Per l’iPhone la scelta compiuta è quella di pubblicare applicazioni separate per ciascun gioco.

Per Android è invece stata fatta una scelta interessante, quella cioè di realizzare una sola Apps che contiene tutti e 3 i giochi.

Riguardo ai giochi colpisce l’ottima grafica ed intuitività. Molto bella la roulette con una serie di funzioni ed effetti grafici notevoli, mentre l’Hi-Lo risulta molto divertente e sta riscuotendo grande successo presso il pubblico.

BetPoint è così tra i primi a sbarcare con giochi di casinò sull’Apple App Store e si distingue inoltre per la scelta che molti altri, non solo del settore del gioco (Facebook ad esempio), stanno compiendo: l’utilizzo di App scritte con linguaggio nativo.

Vedremo più avanti le scelte che faranno gli altri concessionari.

paddypower - spot Gesu

Paddy Power, osa!

0

Avevamo già accennato alla capacità di Paddy Power di distinguersi dagli altri competitor per l’originalità delle iniziative pubblicitarie.

Online in Italia da prima dell’estate, il bookmaker irlandese ha subito lanciato una serie di divertenti iniziative in occasione di ogni partita dell’Italia ai mondiali di calcio (tranne la finale!).

Per la partenza del campionato e dopo le polemiche sul calcio scommesse Paddy Power ha deciso di chiamare in campo Gesù , ma lo spot è stato censurato da molte tv.

Visto il soggetto utilizzato nello spot una censura era prevedibile, ma il passaparola dei social network sta premiando la creatività degli uomini di Paddy Power visto che in questi giorni di fine agosto il video è stato visualizzato su Yotube da oltre 26 mila persone. Non ci resta che incitare i creativi di Paddy Power nel continuare ad osare.

betpoint scommesse

Betpoint su Apple Store

1

Finalmente dopo alcuni mesi di inerzia una novità sull’Apple Stor, BetPoint ha pubblicato la nuova applicazione di scommesse per iPhone. Si tratta di un segnale rassicurante nei confronti di tutti i concessionari che aspettano l’approvazione delle proprie Apps di casinò e di scommesse. Apple Store, dopo il cambio di regole da parte di Google Play, è rimasto infatti uno dei principali application store da cui è possibile distribuire applicazioni di gambling, scommesse e casinò.

 

Tornando all’apps di BetPoint, rappresenta un ottimo esempio di interfaccia evoluta e funzionale. La navigazione all’interno del palinsesto scommesse è sia verticale che orizzontale, pensata appositamente per scommettere in pochi passaggi. Le multiple in particolare sono molto agevolate da questo tipo di menu.

betpoint iphone

 

Attendiamo presto la pubblicazione delle applicazioni di Paddy Power, Snai e Sisal che hanno già lanciato le proprie apps per Android e mobile internet.

FB App Center

Le Apps di Casino sul Facebook App Center

0

Da qualche giorno Facebook ha inaugurato il proprio App Center, il marketplace che consentirà ai 900 milioni di utenti del popolare social networks di trovare le social apps da utilizzare sia via web che da smartphone iOS ed Android.

E’ interessante quindi notare l’evidenza di un importante trend su cui tutti i player del settore si dicono pronti ad investire: il social gambling. Infatti tra le 600 apps dell’App Center i giochi di casinò e di carte registrano un elevato numero di utenti.

Tra le 33 applicazioni di Casino, si nota una elevata presenza di Slots, infatti l’applicazione più votata è Slotomania con oltre 7,1 milioni di giocatori. DoubleDown Casinò è al secondo posto con 4,8 milioni di giocatori. Anche il Bingo riscuote un certo successo con 2 apps sopra i 3 milioni di giocatori.
Nella sezione dei giochi di carte spicca tra tutti Zynga Poker con oltre 33 milioni di giocatori.

Per comparire nell’App Center Facebook tiene conto di diverse metriche tra cui il voto ricevuto dagli utenti ed il rispetto delle giudelines a cui gli sviluppatori dovranno attenersi.

Al momento l’App Center è disponibile solo in USA ma presto vedremo anche in Italia pubblicare la versione social e for fun delle apps delle poker room o casino online italiani.

 

Torna all'inizio